La Sostare sotto assedio: scooter bruciati e parcometri rubati

Gli ultimi due parcometri sono stati rubati la scorsa notte, e in totale fanno 16 in due settimane. Tutti con la tecnica dell'auto ariete: i macchinari vengono abbattuti e portati via per essere svuotati

Nelle ultime due settimane la Sostare, l'azienda municipalizzata che gestisce le strisce blu, sembra essere sotto assedio. L’azienda si è vista rubare, attraverso la tecnica delle auto ariete, ben 16 parcometri per la sosta a pagamento e bruciare alcuni mezzi di trasporto usati dagli ausiliari.

All’inizio la Sostare pensava fossero azioni di giovani balordi ma gli episodi sono aumentati e ne sono seguiti anche di più gravi, come l’incendio dell’auto di Giacomo Scarciofalo direttore dell'azienda, e di tre scooter usati dagli ausiliari del traffico.  In quest'ultimo caso, i malviventi non hanno avuto timore di agire di giorno, lanciando sui motorini posteggiati alcune bottigliette di benzina con una miccia accesa.

Da due notti, quindi, una ronda composta da personale interno all'azienda, vigila sui parcometri del centro storico, in particolare nella zona a sud del viale Mario Rapisardi. Perché proprio tra via Plebiscito, via Antico Corso e piazza Vaccarini sono avvenuti tutti gli episodi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo i vertici della Sostare, sono almeno due le squadre di malviventi che entrano in azione di notte. Ogni colonnina rubata conteneva in media meno di cento euro, in alcuni casi il bottino è stato di poche decine di euro, ma il danno rilevante riguarda i macchinari, visto che ogni parcometro ha un prezzo di circa 6mila euro.

Nonostante il forte rumore provocato da una tecnica come quella dell'auto-ariete, alle forze dell'ordine non è giunta nessuna segnalazione o denuncia da parte dei cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reati fiscali, coinvolti nomi della cordata interessata al Calcio Catania: gli arrestati

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 10 luglio 2020

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, auto contro tir: morta una donna, grave il figlio

  • Chiusa un'officina abusiva grazie a una segnalazione sull'app YouPol

  • "Fake Credits", arrestato Paladino: futuro in bilico per il Calcio Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento