Minaccia l'ex fidanzata dentro la caserma dei carabinieri: arrestato

Un 23enne è stato posto ai domiciliari dai carabinieri di Gravina, per aver perseguitato la sua ex, con telefonate e minacce gravissime

La procura etnea ha disposto gli arresti domiciliari per il 23enne C.A., di Gravina, indagato per atti persecutori contro l’ex fidanzata. Era già destinatario del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla vittima,ma ha violato sistematicamente le prescrizioni continuando a perseguitare la donna.

Le indagini hanno portato alla luce una serie di eventi costellati da minacce ed ingiurie, fino a giungere alla minacce di morte nei confronti della donna per essersi rivolta, in stato di esasperazione, ai carabinieri per denunciare l’ex fidanzato. Il giovane persecutore aveva anche contattato telefonicamente più volte un’amica della donna, preannunciandole ritorsioni nei confronti di alcuni suoi familiari nel caso in cui non si fosse adoperata per indurre la sua ex fidanzata a ritirare la denuncia. In un’occasione, la telefonata dal tenore intimidatorio è addirittura avvenuta mentre quest’ultima si trovava all’interno della stazione dei carabinieri di Gravina ed è stata ascoltata in diretta dai militari presso cui la stessa si era presentata per sporgere denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione a Librino, ladri piazzano bomba davanti a un tabacchi: un morto

  • Vertice a Catania sul Coronavirus: chi ha sintomi non vada in ospedale

  • Assalto in banca con escavatore a Trecastagni: si cercano i ladri in fuga

  • Musumeci convoca nuovo vertice sul Coronavirus: in arrivo misure precauzionali

  • Bomba davanti a distributore tabacchi, identificata la vittima: 19enne incensurato e studente

  • "Cattivo Tenente", i nomi degli arrestati

Torna su
CataniaToday è in caricamento