Terremoto, scuole evacuate in provincia di Catania

Per precauzione i sindaci hanno deciso di evacuare gli istituti. Gli studenti sono tuttora in strada a Giarre, Mascali, Nicolosi, Maletto, Randazzo, Sant’Alfio, Zafferana Etnea, Castiglione e Linguglossa

Da questa mattina ripetute scosse di terremoto stanno interessando la provincia di Catania. L’evento sismico di maggior rilievo, magnitudo 3.9, è stato registrato nella zona di Monte Maletto, nel settore nord occidentale del vulcano. Il terremoto riguarda uno sciame ancora in corso.

Molte scuole sono state evacuate per ordine dei sindaci dei centri interessati e dei dirigenti scolastici. Gli studenti sono tuttora in strada a Giarre, Mascali, Nicolosi, Maletto, Randazzo, Sant’Alfio, Zafferana Etnea, Castiglione e Linguglossa.

Situazione regolare invece a Catania, dove la popolazione non ha avvertito lo sciame sismico.  Dopo la prima scossa, ne sono seguite altre dieci di intensità compresa tra 2.2 e 2.6. L’ultima è stata registrata alle 11:06, ma lo sciame, avvertono dal dipartimento di Protezione Civile della Sicilia Orientale, non si è ancora concluso.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vertice a Catania sul Coronavirus: chi ha sintomi non vada in ospedale

  • Coronavirus, Assessore Razza: "Sospetto caso positivo a Catania"

  • Operazione Thor, 23 omicidi di mafia commessi in 20 anni: 23 arresti

  • Giuseppe Torre, torturato e bruciato vivo: dopo 28 anni fatta luce sulla morte di un innocente

  • In arrivo oltre duecento assunzioni all'aeroporto di Catania

  • Mafia, omicidi e lupara bianca: i nomi degli arrestati

Torna su
CataniaToday è in caricamento