Tremestieri Etneo, tassa rifiuti in aumento: "Nessun premio per chi fa differenziata"

La nota della consigliera Simona Pulvirenti sul piano tariffario Tari 2019

Anche quest’anno a Tremestieri Etneo un nuovo aumento della pressione fiscale, il piano tariffario TARI 2019 prevede un aumento rispetto all’anno precedente di euro 64.650,35, quasi tutto a carico dei privati e delle utenze non domestiche.

"La notizia ha dell’incredibile, perché a quanto sembra - dice la consigliera M5S Simona Pulvirenti - l’aumento è dovuto anche all’acquisto di carrellati, stante l’assessore, una notizia che lascia perplessi, considerato che la ditta ha l’obbligo della fornitura , del posizionamento e della manutenzione dei contenitori necessari allo svolgimento del servizio, che significa? Che i cittadini pagano doppio?“.

Si parla anche di maggiori costi dovuti al conferimento dell’indifferenziato, la consigliera fa notare sono anni che presenta atti al fine di aumentare la percentuale di raccolta differenziata, così da ridurre i costi per gli utenti e gli introiti per l’Ente ma tutto inutile, l’amministrazione non recepisce l’urgenza. "Inoltre - fa notare la pentastellata - considerando le carenze di questo servizio, che è da tempo sotto gli occhi di tutti i cittadini Tremestieresi, dovrebbero essere gli stessi cittadini a chiedere al Comune di restituire una parte della Tari pagata".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La Tari - spiega Simona Pulvirenti - è il tributo destinato a finanziare i costi relativi al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, e da sempre il M5S sostiene che il sistema tariffario dovrebbe basarsi sul principio di “chi inquina paga”, con una tariffa puntuale sulla produzione dei rifiuti, ci pare invece, che questi aumenti siano assolutamente indifferenziati, non andando a premiare chi differenzia e chi nell'ottica di tutela ambientale, produce meno rifiuti. Se l’amministrazione avesse aderito ad iniziative virtuose come quelle proposte dal M5S, certamente sarebbe aumentata la raccolta differenziata,e la tariffa a carico dei cittadini sarebbe diminuita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reati fiscali, coinvolti nomi della cordata interessata al Calcio Catania: gli arrestati

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 10 luglio 2020

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, auto contro tir: morta una donna, grave il figlio

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

Torna su
CataniaToday è in caricamento