Vescovo di Caltagirone: fino al 31 ottobre niente processioni

E' deciso padre Calogero Peri, vescovo di Caltagirone, in una lettera inviata ai fedeli della diocesi del Calatino in cui viene chiesta esplicitamente l'applicazione delle norme anti covid

Fino al 31 ottobre niente processioni. E' deciso padre Calogero Peri, vescovo di Caltagirone, in una lettera inviata ai fedeli della diocesi del Calatino in cui viene chiesta esplicitamente l'applicazione delle norme anti covid. "Questa impossibilità di fare le processioni - scrive - che sicuramente viene a sconvolgere le consolidate tradizioni e gli appuntamenti non ci impedisce, però, di esprimere, con una spiritualità più intensa e profonda, e con impegni di operosa carità verso chi maggiormente è stato danneggiato da questa pandemia, tutta la nostra fede e gioiosa devozione". Il Calatino è stato molto colpito dal Covid 19. Lo stesso Peri ha contratto il virus ed è stato ricoverato in ospedale nel periodo acuto della pandemia. "Trasformiamo questo impedimento in opportunità, perchè, come credenti e devoti, possiamo dare una chiara testimonianza di santità e del vero spirito di fede e di carità che anima le nostre processioni. Mentre aspettiamo di poterci esprimere anche con le manifestazioni pubbliche, annunciamo a tutti la forza rinnovatrice della Pasqua del Signore, cosi' come la troviamo nella vita della Vergine Maria e dei Santi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

Torna su
CataniaToday è in caricamento