Via Capo Passero, "piazza di spaccio": tra i 47 arrestati anche minorenni

Centro e base logistica dell'organizzazione e dell'attività di spaccio è risultata essere via Capo Passero, in particolare, nei pressi del numero civico 121 gli indagati avevano creato una redditizia "piazza di spaccio", grazie anche alla singolare topografia del territorio

I carabinieri del comando provinciale di Catania hanno dato esecuzione, a San Giovanni Galermo, ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Catania, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Catania, nei confronti di 41 indagati e ad un analogo provvedimento emesso dal GIP presso il Tribunale per i Minorenni nei confronti di 6 minori, responsabili a vario titolo dei reati di associazione a delinquere, traffico di cocaina e marijuana aggravato dall'avere favorito Cosa Nostra, in particolare il clan Santapaola.

Centro e base logistica dell’organizzazione e dell’attività di spaccio è risultata essere via Capo Passero, in particolare, nei pressi del numero civico 121 gli indagati avevano creato una redditizia “piazza di spaccio”, grazie anche alla singolare topografia del territorio.

GUARDA IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA

La via Capo Passero si estende, infatti, tra due file di palazzine ininterrotte ubicate l’una di fronte all’altra della lunghezza di oltre 750 metri con una molteplicità di vie di fuga e di possibili luoghi di occultamento di qualsiasi oggetto o sostanza.

Tra i promotori del sodalizio figura Ponzo Alessandro, ucciso, appunto in via Capo Passero,  il 5 maggio 2012 e genero del pregiudicato Marco Battaglia.

IL VIDEO DELLA INDAGINI

Le indagini, svolte dal gennaio al novembre 2012, hanno consentito di  ricostruire, nel dettaglio, l’articolata organizzazione che gestiva una fiorente attività di traffico e vendita di cocaina e marijuana, i cui proventi, in parte, erano destinati anche al  sostentamento degli affiliati già detenuti. 

Nel corso dell’indagine, supportata da attività tecniche video, telefoniche ed ambientali, sono state documentate, con 44 arresti in flagranza di reato ed il sequestro di  vari quantitativi di sostanze  stupefacenti , oltre che di denaro,  le dinamiche criminali che regolavano le condotte illecite del gruppo, con particolare riferimento alla metodica organizzazione della “piazza”, all’amministrazione della “cassa comune”, alle procedure di approvvigionamento e cessione degli stupefacenti, a quelle di controllo e “bonifica” del territorio, oltre che di “reclutamento” per lo spaccio, alle modalità dei turni di vendita al dettaglio, regolate da responsabili di settore suddivisi in fasce orarie, a  loro volta coordinati da soggetti di vertice, nonché il collegamento con la criminalità di stampo mafioso. Il sodalizio realizzava  proventi giornalieri pari a circa 15.000/20.000 euro. 

TUTTI I NOMI DEGLI ARRESTATI

Contestualmente all’esecuzione dei provvedimenti restrittivi, sono stati sequestrati, su provvedimento emesso dal GIP presso il Tribunale di Catania, su conforme richiesta della Procura della Repubblica di Catania - Direzione Distrettuale Antimafia -  sei autovetture e  quattro scooter di grossa cilindrata in uso agli indagati e  utilizzati per compiere le attività  delittuose.

Sono 40 i provvedimenti eseguiti, mentre sette soggetti sono ancora attivamente ricercati. Nel corso delle operazioni sono state tratte in arresto 2 persone in flagranza per evasione dagli arresti domiciliari e detenzione illegale di una pistola cal.7.65 con matricola abrasa nonché sequestrati circa 6 mila euro in contanti ritenuti il provento dell’illecita attività di spaccio.   

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arresti a raffica della squadra mobile etnea

  • Dimentica il figlio in auto alla Cittadella, muore bimbo di 2 anni

  • 8 cibi che non dovrebbero essere dati ai bambini

  • Dimentica di inserire il freno a mano, muore schiacciata dalla sua auto

  • Traffico di droga, nel mirino i clan Cappello-Bonaccorsi e Cursoti Milanesi: 40 arresti

  • Incidente stradale, auto si ribalta in tangenziale: conducente bloccato all'interno

Torna su
CataniaToday è in caricamento