Vizzini, coppia di falsari "spacciava" denaro in paese

Avevano speso diverso denaro nelle attività commerciali cittadine e grazie alla segnalazione di un negoziante sono stati individuati

Giovanissimi e pieni di soldi, ma falsi. I carabinieri di Vizzini li hanno arrestati: si tratta di un napoletano di 22 anni e della convivente catanese di 18 anni, accusati di spendere monete e bancanote false.

In particolare, con elevata nonchalance, i due avevano già piazzato il denaro falso in diversi esercizi commerciali del centro urbano di Vizzini. I militari dell'arma sono stati allertati da una segnalazione di un commerciante, potenziale vittima dei due giovani falsari, che ha permesso - grazie alla descrizione della coppia - di individuarli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La perquesizione ha fatto trovare e sequestrare 19 banconote falsificate da 50 euro ognuna, nonché 365 euro (autentici) racimolati nell’attività illecita, derivanti dalcambio o dal resto. Gli arrestati si trovano ai domiciliari e gli investigatori hanno avviato delle verifiche al fine di comprendere se altri commercianti sono stati vittime del medesimo reato.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Svaligiano casa dei futuri sposi: denunciati i vicini

  • Spaccio di cocaina, in manette vigile urbano che girava in "Porsche"

  • Picanello, scoperto deposito per il riciclaggio di auto rubate: 4 arresti

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

Torna su
CataniaToday è in caricamento