Presidente Castiglione: "La Provincia non rischia alcun crac"

"E questo grazie alla gestione rigorosa e oculata che ho condotto in questi anni", precisa il Presidente della Provincia. Una "cura dimagrante" per contributi, personale e servizi

La Provincia non rischia alcun crac. Ad affermarlo è il presidente dell'ente Giuseppe Castiglione ribadendo "una volta per tutte, che l'Ente, nonostante le difficoltà esterne che lo hanno travolto, non è in pericolo di dissesto".

"E questo grazie alla gestione rigorosa e oculata che ho condotto in questi anni, in mancanza della quale sarebbe stato impossibile reggere il colpo. Rispetto al 2007, e quindi con riferimento alla precedente Amministrazione, abbiamo ridotto la spesa corrente di oltre 45 milioni di euro", continua Castiglione.

 "Adesso il rischio è che le somme risparmiate in questi anni non possano essere più utilizzate per investimenti'', aggiunge.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel dettaglio, le principali voci di risparmio: per il personale, cinque anni fa, la spesa era di oltre 35 milioni di euro, oggi 27 milioni (ridotti i dirigenti a 11 unita'. In passato erano 38, di cui 27 esterni). Una ''cura dimagrante'', in questi anni, sottolinea il presidente, anche nell'erogazione di contributi, che sono passati da 23 milioni di euro a 5 (di questi ultimi, tre milioni sono erogati soltanto per il Liceo musicale e il Teatro Stabile di Catania). Infine le risorse stanziate per le prestazione di servizi sono passate da 45 milioni di euro nel 2007 a 31 milioni oggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva preso due aerei ed un taxi per tornare in Sicilia: morta 73enne

  • Coronavirus, ordinare a domicilio: la lista delle attività a Catania

  • Coronavirus, in Sicilia 1095 contagiati (+159), i morti a Catania sono 15

  • Fanno la spesa, ma non possono pagare: due cittadini identificati

  • "A casa con febbre e tosse, ma nessun tampone", il racconto di un giornalista di CataniaToday

  • Coronavirus, al Garibaldi già dieci guariti con la terapia "combinata"

Torna su
CataniaToday è in caricamento