Arriva la terza edizione di Etna Blues on the road

Etna Blues on the road è una rassegna di concerti che rappresenta una doverosa vetrina per i giovani talenti del blues ma anche un modo per rafforzare il movimento culturale del genere

Giovani talenti italiani pronti per le selezioni del concorso “Blues on the road 2012”, giunto quest’anno alla 3^ edizione, proponendo la loro musica, in giro per la provincia etnea. Ad ospitare la prima selezione, il 3 maggio a partire dalle 22, sarà il pub BB King di Biancavilla, con l’esibizione delle band  Carmelo & Valerio Blues duo  e Red Light.

Vogliamo che il blues – sostiene il direttore artistico organizzativo Corrado Zappalà - rappresenti ora e per sempre il veicolo più sincero e più diretto di comunicazione, socializzazione e crescita individuale e collettiva”.

“Blues on the road” è una rassegna di concerti che rappresenta una doverosa vetrina per i giovani talenti del blues ma anche un modo per rafforzare il movimento culturale del genere. Oltretutto i musicisti che avranno l’opportunità di esibirsi in pubs o luoghi frequentati dagli appassionati di musica blues  potranno essere proposti, se dichiarati vincitori al pubblico dell’Etna InBlues Festival che si terrà a Luglio all’anfiteatro del parco Trinità Manenti di Mascalucia.  

Vi sarà ovviamente una pre-selezione dalla quale scaturiranno gli artisti ammessi al “Blues on the road 2012”.  La valutazione sarà effettuata da un’apposita commissione tecnica, nominata dall’organizzazione tra critici musicali, giornalisti di spettacolo, musicisti, docenti universitari, a proprio insindacabile giudizio, selezionerà i finalisti che si esibiranno all’Etna InBlues Festival.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il calendario – spiega Zappalà – che quest’anno sarà ricco di sorprese, nasce da un lavoro lungo un anno. Mentre la carenza di risorse sta prosciugando molti cartelloni estivi, ci siamo sforzati di dare un segnale in senso opposto. Un segnale di vitalità, e di creatività. Mettendo insieme piccoli contributi, creando incontri fra gli Enti, siamo riusciti e speriamo di riuscirci ancora - a mettere insieme un cartellone estremamente coerente con un livello qualitativo che ha pochi paragoni a livello nazionale”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento