Aci Castello, Francesco Scuderi è il candidato sindaco di FdI

Si parlava di Mario Conti, attuale consigliere del Pd ma vicino alla destra castellese, ma il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia presenta il nome di Francesco Scuderi come possibile candidato sindaco del partito di Giorgia Meloni

Si parlava di Mario Conti, attuale consigliere del Pd ma vicino alla destra castellese, ma il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia presenta il nome di Francesco Scuderi come possibile candidato sindaco del partito di Giorgia Meloni. Vice Ispettore della Polizia di Stato, in servizio nella polizia di frontiera di Catania, 43 anni, eletto nel 2004 consigliere di Aci Castello in An, poi nel Pdl nel 2009, Scuderi è stato vicepresidente del consiglio comunale dal 2009 al 2014, per poi essere rieletto nel 2014 con FdI. Designato assessore dal sindaco Filippo Drago, ma poi 'saltato' all'ultimo minuto da accordi di partito, è oggi consigliere d'opposizione e voce critica nei confronti dell'attuale amministrazione.

"Sono pronto a schierarmi in prima linea - dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia Francesco Scuderi a CataniaToday - se questo può servire a dare ulteriore spinta propulsiva al progetto amministrativo per il futuro del nostro territorio. I nomi sin qui proposti come candidati alla carica di Sindaco, seppur degni di stima, non trovano ancora la piena condivisione da parte della coalizione di centro destra. Fratelli d’Italia continua a camminare con la schiena dritta e se sarà necessario non mi tirerò indietro come guida per il nuovo governo della Città". 

Molte le note che il candidato sindaco sente di fare alla giunta Drago. "Per non tornare indietro era lo slogan di 5 anni fa. Il problema è che non sono andati avanti. Le cose più importanti erano state fatte e programmate nei 5 anni precedenti, dalla differenziata, all’appalto dell’illuminazione, l’unica cosa urgente e reale che restava da fare era il cimitero. Sono sparito. Ucciso dalla cattiva politica. Condannato all’oblio politico per aver provato a dire la mia. A rimettere il carretto sulla strada giusta. Amministrare, invece che pensare al proprio futuro politico. Come hanno fatto alcuni personaggi in questi 5 anni. Il giorno dopo l’elezione di 5 anni fa, venne stravolto tutto. Chi era designato vice sindaco scavalcato, chi assessore cacciato. Ma quello che era stato fatto nei 5 anni precedenti ha preso forma comunque. In questa confusione e sarabanda di nomi fratelli d’Italia non può tirarsi indietro".

"La nostra lista - gli fa eco il consigliere Marco Calì - sarà composta da candidati competenti e appassionati, che vogliono Aci Castello 'baluardo' turistico di tutta la provincia di Catania, attirando a sé sviluppo economico e culturale. E ciò senza discriminare quella parte di territorio ancora legata alle tradizioni, ma anzi rendendo tutti protagonisti del nostro progetto di sviluppo territoriale".

Il partito Fratelli d’Italia si è già organizzato, affidando il coordinamento della lista all'avvocato Laura Iraci, figura già nota nello scenario politico provinciale (è stata presidente del Consiglio di San Giovanni La Punta ed ora capogruppo di FdI in Consiglio comunale). "Competenza, passione e volontà - spiega Laura Iraci - saranno gli elementi che guideranno candidati e progetto di lista. Anche Gaetano Galvagno - deputato in seno all’Ars in quota FDI - dichiara: "Noi siamo pronti e aperti a trovare una sintesi per una coalizione identitaria che racchiuda tutte le anime del centro destra, avendo un unico interesse: i castellesi". 

Particolare attenzione all'operazione è stata dimostrata, in fine, dal coordinatore regionale di FdI Manlio Messina e dal coordinatore provinciale Alberto Cardillo, che hanno organizzato la 'Festa del Tricolore' proprio ad Acicastello, "lavorando affinchè si trovi una sintesi con gli altri partiti del centrodestra", spiegano entrambi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Rientra e trova armi e oltre 6 chili di hashish nel suo deposito

  • "Gli italiani scelgono Catania per il Natale 2019 e il Capodanno 2020"

  • Scopre di essere incinta poco prima di partorire: ma la bambina muore

  • Agenti aggrediti a Librino, arrestato un diciottenne

Torna su
CataniaToday è in caricamento