Alfano e Schifani chiudono a “Le Ciminiere” il tour elettorale

Alla manifestazione parteciperanno Giuseppe Castiglione, Basilio Catanoso, Vincenzo Gibiino e tutti i candidati nelle liste del Pdl per il Senato e per la Camera dei deputati

Domani alle ore 19 al centro 'Le Ciminiere' il segretario nazionale del Pdl, Angelino Alfano, chiuderà la campagna elettorale.

Alla manifestazione interverranno anche il presidente del Senato, Renato Schifani, il coordinatore regionale del partito in Sicilia, Giuseppe Castiglione, il coordinatore del Pdl in Provincia di Catania, Basilio Catanoso, il coordinatore comunale Vincenzo Gibiino e tutti i candidati nelle liste del Pdl per il Senato e per la Camera dei deputati alle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio.

"L'Italia - afferma Giuseppe Castiglione – è davanti ad una scelta decisiva: o la sinistra di Bersani e Vendola, la sinistra delle tasse e della spesa pubblica, la sinistra ostile all'impresa e all'iniziativa privata, la sinistra più arretrata d'Europa, oppure noi, la grande alleanza dei moderati e dei cattolici liberali - osserva - Siamo l'unica area politica con un programma che si fonda sulla diminuzione della pressione fiscale. Tagliare le tasse, tagliando la spesa è la formula che viene universalmente riconosciuta come l'unica possibile – continua il coordinatore regionale del partito - abbiamo bisogno di un programma serio, che restituisca reddito e risparmio alle famiglie, che offra lavoro ai giovani e che risponda concretamente al populismo di Beppe Grillo e ai tanti bluff che abbiamo visto nascere attorno a noi".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arresti a raffica della squadra mobile etnea

  • Premiate le 14 migliori pizze della Sicilia orientale

  • Dimentica di inserire il freno a mano, muore schiacciata dalla sua auto

  • Cinque arancini gourmet: le ricette della quinta edizione di Chicchi riso e uva di Sicilia

  • Bucato profumato? Come pulire la lavatrice

  • Evade dai domiciliari per andare in discoteca, arrestato 54enne

Torna su
CataniaToday è in caricamento