Lavoro, carta per le pari opportunità: al via tavolo regionale

Sara' presentato oggi a Catania, a partire dalle 10, nelle sede della Presidenza delle Regione, in via Beato Bernardo 5, il Tavolo Regionale della Sicilia per la promozione della "Carta per le pari opportunita'"

Sara' presentato oggi a Catania, a partire dalle 10, nelle sede della Presidenza delle Regione, in via Beato Bernardo 5, il Tavolo Regionale della Sicilia per la promozione della "Carta per le pari opportunita'".

L'evento, organizzato dall'ufficio della Consigliera regionale di Parita', Natalina Costa, rientra nel programma del Fondo Sociale Europeo per la diffusione della "Carta" nelle Regioni Obiettivo Convergenza e sara' aperto dai saluti del sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli; avviera' i lavori Natalina Costa.

La sessione entrera' nel vivo con l'intervento di Giuditta Tiberi, componente dell'Ufficio della Consigliera Nazionale di Parita' e delegata del Ministero del Lavoro, che illustrera' "La Carta per le Pari Opportunita'-Politiche attive"; a seguire sul tema "Fondo Sociale Europeo, asse pari opportunita' e non discriminazione" sara' la volta di Marco Buemi dell'Unar (Ufficio nazionale anti discriminazioni razziali) e di Ruggero Bodo della Fondazione Sodalitas che si soffermera' su "Progetto Fse per la diffusione della Carta Pari Opportunita'". Giovanna Nicotra dell'Aidda (Associazione imprenditrici e donne dirigenti d'azienda) indichera' "La missione e le attivita' del tavolo regionale", seguiranno gli interventi dei partner sostenitori dell'iniziativa, associazioni datoriali, istituzioni e sindacati.
Il convegno sara' concluso dalla cerimonia di sottoscrizione di nuovi aderenti.

La Carta per le pari opportunita' e' una dichiarazione di intenti, sottoscritta volontariamente da imprese di tutte le dimensioni, per la diffusione di una cultura aziendale e di politiche delle risorse umane inclusive, libere da discriminazioni e pregiudizi, capaci di valorizzare i talenti in tutta la loro diversita'.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A livello nazionale la "Carta" e' gia' stata sottoscritta da 296 aziende per un totale di 600 mila dipendenti, in Sicilia vi hanno aderito, tra gli altri, comuni e province, Confindustria Sicilia, Gesap, Unicoop e sindacati.
La Carta e' promossa da Aidda (Associazione imprenditrici e donne dirigenti d'azienda), Aidaf (Associazione italiana delle aziende familiari), Impronta Etica, dalla Fondazione Sodalitas, da UCID e dall'Ufficio Nazionale della Consigliera di Parita' con l'adesione dei Ministeri del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali e per le Pari Opportunita'.

Curati dal Comitato promotore della "Carta" i Tavoli Regionali (sono gia' operativi in Emilia Romagna, Sicilia, Calabria, Puglia, Campania e Lombardia) nascono per incoraggiare, promuovere e favorire la diffusione sul territorio della "Carta per le pari opportunita' e l'uguaglianza sul lavoro" ed hanno per finalita' principali la sensibilizzazione sul tema della pari opportunita' e dell'uguaglianza sul lavoro, la promozione dell'adesione alla Carta e l'accompagnamento delle imprese nell'attuazione degli impegni.

Il Tavolo Regionale, infine, contribuisce all'individuazione di strumenti di monitoraggio del processo di adesione a livello locale in grado di rilevare le specificita' territoriali e mettere in evidenza congruita' e difformita' tra i diversi territori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scattano le prime multe da 400 euro per mancanza di mascherina

  • Falsi invalidi, il sistema architettato da 6 medici: 21 indagati

  • Coronavirus, anche oggi nessun decesso: a Catania zero nuovi contagi

  • Ikea, nuovi orari di apertura per lo store di Catania

  • Pensioni d’invalidità con la compiacenza di medici dell’Asp: sei misure cautelari

  • Coronavirus, in Sicilia si fermano i decessi: 4 nuovi casi a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento