Potenza-Catania, le pagelle: Sarno evanescente, centrocampo assente

Curiale si divora la rete del possibile 2-1 al minuto 66, errore pesante quello del centravanti. Primo tempo da horror per il centrocampo rossazzurro. Pinto a sinistra soffre maledettamente la vivacità di Isgrò. I reparti appaiono sfilacciati e nell'uno contro uno soffrono anche Saporetti ed Esposito. Si salvano Mbende e Catania, buono il loro impatto nel match

Ecco le pagelle di Potenza-Catania. Vincono i padroni di casa grazie alle reti siglate da Giosa e Isgrò nel primo tempo. Finisce 2-0.

CRONACA E COMMENTO

Potenza (4-3-3): Ioime; Sales, Giosa, Emerson; Coccia, Ricci, Dettori (Iuliano 78'), Panico; Isgrò, Murano, Longo (Marini 56')

Catania (4-3-3): Furlan 5, Calapai 5,5, Silvestri 5, Saporetti 5 (20' Esposito 5,5 dal 46' Mbende 6), Pinto 5, Dall’Oglio 5,5 (Llama 5,5 33'), Lodi 5, Welbeck 5,5, Sarno 5 (Catania 6 59'), Curiale 4,5, Di Molfetta 5,5 (Mazzarani 5,5 59').

MiglioriToday. Emanuele Catania. Mostra carattere e determinazione. Purtroppo gioca quasi tutta la fase finale del match con un problemino fisico, nonostante questo riesce a rendersi pericoloso per ben due volte, con due colpi di testa. Vivace.

Mbende. Un muro invalicabile per 45 minuti, ma anche agile nonostante la sua stazza imponente. Potrebbe rivelarsi il difensore ideale per difendere nell'uno contro uno così come richiesto da Camplone, con il tecnico che anche oggi ha impostato la squadra scoprendo il fianco alle sortite offensive degli avversari.

PeggioriToday. Pinto. Paga una squadra allungata e sfilacciata per tutti i 45 minuti iniziali. Nell'uno contro uno contro Isgrò non la vede mai e soffre maledettamente, dimostrando alcune lacune in fase difensiva, a dispetto di un'ottima fase offensiva mostrata nei primi 180 minuti del torneo.

Curiale. L'occasione che spreca al minuto 66 è lo specchio di una partita da dimenticare. Rimandato.

Lodi. Il numero 10 si esalta quando la squadra riesce a giocare un calcio propositivo e fatto di tanti passaggi. In gare come oggi invece sembra non rendersi mai utile alla squadra, partecipando poco alla fase di copertura e non trovando mai linee di passaggio interessanti. 

Sarno. Poco concreto in tutte le giocate proposte. Cerca sempre un dribbling di troppo senza trovare il dialogo giusto con i compagni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Rientra e trova armi e oltre 6 chili di hashish nel suo deposito

  • "Gli italiani scelgono Catania per il Natale 2019 e il Capodanno 2020"

  • Scopre di essere incinta poco prima di partorire: ma la bambina muore

  • Agenti aggrediti a Librino, arrestato un diciottenne

Torna su
CataniaToday è in caricamento