Le speranze del Catania si infrangono al "Provinciale": fuori ai playoff per il secondo anno

Il cammino degli uomini di Sottil si spegne dopo l'1-1 contro il Trapani che premia la squadra di Italiano in virtù del miglior piazzamento conquistato nella "regular season". Una punizione di Taugourdeau nel primo tempo mette in salita la strada dei rossazzurri. Curiale trova il pari, ma il forcing finale si spegne tra episodi di nervosismo e gioco spezzettato. Finisce 1-1

Il Catania paga il piazzamento stagionale, quarto posto in classifica, ben al di sotto delle aspettative, e dice addio al sogno serie B nella doppia sfida contro il Trapani. La squadra di Italiano con il doppio pareggio, 2-2 al "Massimino" e 1-1 al "Provinciale", stacca il pass per l'ultima sfida contro il Piacenza. La partita si mette in salita dopo un calcio piazzato trasformato da Taugourdeau con Pisseri non esente da colpe e nella ripresa, dopo il pari di Curiale, si spegne tra episodi di nervosismo e gioco spezzettato. Arrivano ben 3 cartellini rossi ai danni del Catania che chiude addirittura il match in 8 uomini. La squadra di Italiano lascia da parte il bel gioco e negli ultimi 20 minuti rende difficile la vita agli etnei, puntando sull'aspetto nervoso e sul fattore campo. 

LE PAGELLE

Sottil, chiamato a vincere nella sfida di ritorno dei playoff, cambia le carte in tavola e stravolge centrocampo e modulo. Lodi e Llama vanno in campo dal primo minuto e Sarno e Manneh, esterni d'attacco, disegnano un 4-3-3, modulo a specchio con la squadra di Italiano. I risultati sono certamente migliori rispetto ai primi 45 minuti del match d'andata, ma gli etnei faticano a creare occasioni da rete, con Sarno spesso e volentieri defilato e poco nel vivo del gioco. Ci prova Llama dalla distanza a colpire, ma è troppo poco per fare male a Dini. La beffa arriva poi su calcio piazzato con Pisseri piazzato male. Un regalo per la rete del vantaggio dei padroni di casa.

Nella ripresa Sottil corre ai ripari e getta nella mischia gente fresca. Inserisce Calapai, terzino di spinta sulla destra, inizialmente infatti opta per Aya adattato sull'esterno, forse per contenere la verve di Tulli sull'esterno. Marotta rileva invece Manneh per dare più peso e sostanza all'attacco rossazzurro. L'inerzia del match cambia e nonostante il primo rosso della gara, ingenuità colossale di Esposito che sotto gli occhi del direttore di gara sferra un colpo gratuito agli avversari, il Catania trova il modo per far male. E' Curiale, servito benissimo da Calapai, a spizzare la palla di testa e fissare il risultato sull'1-1. I rossazzurri danno l'impressione di poter fare male negli ultimi 20 minuti di gara, ma la partita diventa difficile da gestire dal punto di vista nervoso. Il Trapani, evidentemente impaurito, indirizza il match sui binari voluti e punta a spezzettare il gioco e rendere difficile la vita alla squadra di Sottil. Il Catania perde pezzi e ad avere la peggio è prima Biagianti, cacciato dal direttore di gara per un doppio giallo, e successivamente Calapai, autore di un gesto sconsiderato ai danni della panchina dei padroni di casa. 

I minuti scorrono inesorabili e le speranze del Catania si infrangono definitivamente. Una stagione poco felice, con un quarto posto al di sotto delle aspettative, e uno scorcio di playoff avvincente, ma reso difficile da una classifica che premia il Trapani, arrivato da testa di serie a questa doppia sfida. Pesano poi i 70 minuti regalati alla squadra di Italiano nel match d'andata disputato pochi giorni fa. Risultato? Per il secondo anno consecutivo il Catania dice addio ai sogni promozione e resta invischiato in una categoria sempre più difficile da affrontare.

TABELLINO TRAPANI-CATANIA 1-1 (26′ Taugourdeau, 68′ Curiale)

Trapani (4-3-3): Dini; Costa Ferreira, Scognamillo (78′ Da Silva), Taugordeau, Ramos (78′ Franco); Aloi, Toscano, Corapi; Ferretti (63′ Fedato), Nzola, Tulli (73′ Evacuo).

Catania (4-3-3): Pisseri; Aya, Silvestri (45′ Calapai), Esposito, Baraye; Rizzo (45′ Biagianti), Lodi, Llama; Sarno (65′ Brodic), Di Piazza (67′ Curiale), Manneh (45′ Marotta).

Ammoniti: Silvestri, Aloi, Dini, Biagianti

Espulsi: Esposito, Biagianti, Calapai

Potrebbe interessarti

  • Cellulari: alcune funzioni segrete

  • Allergia al nichel: sintomi e cibi da evitare

  • Estate: ogni quanto cambiare lenzuola ed asciugamani

  • Estate: piante da giardino e da terrazzo resistenti al caldo

I più letti della settimana

  • Cellulari: alcune funzioni segrete

  • Droga, ostaggi, pizzo e accordi tra clan: Mazzei sotto scacco

  • Operazione "Hostage", i nomi dei 12 arrestati

  • Arrestato spacciatore: i clienti lo chiamavano “Toretto” da “Fast and Furious”

  • Dentro la classe con gli scooter, due studenti 19enni denunciati

  • Droga, racket e mafia: operazione della polizia stronca gruppo criminale

Torna su
CataniaToday è in caricamento