Volley Catania rinuncia alla serie A3 e punta ad una competitiva serie B

L’annuncio arriva, dopo settimane di ragionamenti, che il presidente Natale Aiello ha portato avanti insieme al suo staff e ai main sponsor. "Non si tratta di un passo indietro"

Volley Catania rinuncia alla partecipazione al campionato di Serie A3 per la stagione 2019/2020 e annuncia di volere concentrare le sue forze, societarie ed economiche, su un competitivo campionato di Serie B, per una futura e più strutturata programmazione. Alla scadenza del 3 luglio, quella utile per formalizzare la propria iscrizione alla Lega Pallavolo Serie A, non ci sarà dunque alcuna richiesta catanese.

L’annuncio arriva, dopo settimane di ragionamenti, che il presidente Natale Aiello ha portato avanti insieme al suo staff e ai main sponsor. "Non si tratta di un passo indietro. Abbiamo avuto un incontro con i nostri sponsor principali e la scelta è stata di puntare ad un campionato di Serie B per poi riprogrammare la risalita nella categoria superiore alla quale arrivare in maniera più strutturata e concreta.”. E’ questa la spiegazione del presidente Aiello, pronto all’impegno futuro per continuare a dare lustro alla pallavolo catanese, come fin qui fatto. 

Intanto Aiello e il suo staff proprio in questi giorni stanno definendo la conformazione societaria, con importanti conferme e novità di stagione, e la rosa dei giocatori, partendo però da una base: “Abbiamo un vivaio di giovani, tra i quali alcuni che hanno fatto risaltare il loro talento nei due campionati di serie A che abbiamo giocato, a loro rinunceremo di buon grado, nel caso in cui squadre di livello superiore dovessero farne richiesta. Puntiamo su questi giovani e siamo pronti a far fare loro esperienze importanti".  

Prosegue dunque quel progetto di Volley Catania di dare spazio alle giovani leve siciliane, valorizzandole, all’interno di una squadra che conferma la voglia di fare bene e guarda lontano, sempre per puntare in alto. La Volley Catania futura ritornerà alle origini con un’intensa attività di scouting, come era successo fino alla promozione in serie A. “Avevamo accantonato questo progetto per il campionato i Serie A, ma adesso è il momento di rimboccarsi nuovamente le maniche e rimettersi a lavoro sui giovani della pallavolo siciliana”. Giovani, ma anche settore femminile, con il proposito di intensificare quell’attività avviata la scorsa stagione e che ha già portato a buoni risultati. 

“In questo percorso ci aspettiamo di ritrovare i tifosi che ci hanno emozionato in questi due anni di serie A - sottolinea Aiello - faremo conoscere loro ben presto la nostra programmazione e non li deluderemo. Sono stati fondamentali per noi nei momenti più difficili, di sostegno assoluto, il nostro settimo uomo in campo, daremo loro tutte le motivazioni per continuare ad essere il settimo uomo in campo dei rossazzurri della pallavolo”.  

Potrebbe interessarti

  • Piazza Duomo, uomo salvato dai soccorritori della Misericordia: "Grazie ragazzi"

  • Sindrome del colon irritabile: i cibi da evitare

  • Smartphone, occhio al virus FinSpy

  • Come costruire un barbecue fai-da-te

I più letti della settimana

  • Bruno Barbieri a Catania per la penultima tappa di 4 Hotel: ecco gli sfidanti

  • Ritrovato lo studente Peppe Cannata, si trovava a Modica

  • Chiedono il "cavallo di ritorno", ma i falchi li arrestano a Picanello

  • Sezione "catturandi", eseguiti 9 ordini di carcerazione

  • Camion dei panini prende fuoco, i vigili del fuoco salvano le case vicine

  • Arrestato corriere della droga, nascondiglio "alla Diabolik" per la coca

Torna su
CataniaToday è in caricamento