Etna: due lievi scosse di terremoto, ipocentro la zona di Piano Pernicana

Due lievi scosse di terremoto, rispettivamente di magnitudo 1.3 e 2.0, che non sono state avvertite dalla popolazione: per gli studiosi dell'Ingv di Catania le scosse sono state ''di natura tettonica'' e rientrano nell'attività dell'Etna

Due lievi scosse di terremoto, rispettivamente di magnitudo 1.3 e 2.0, che non sono state avvertite dalla popolazione, sono state registrate sull'Etna alle 5,43 e alle 6,28 di stamane dagli strumenti dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Catania.

La prima è stata registrata ad una profondità di un chilometro ed ha avuto come ipocentro la zona di Piano Pernicana, sul versante nord del vulcano. La seconda ad una profondita' di 7 chilometri nel versante est dell'Etna, nella zona di Monte Fontane, nella Valle del Bove. Per gli studiosi dell'Ingv di Catania le scosse sono state ''di natura tettonica'' e ''rientrano nella normale attivita' dell'Etna''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vertice a Catania sul Coronavirus: chi ha sintomi non vada in ospedale

  • Operazione Thor, 23 omicidi di mafia commessi in 20 anni: 23 arresti

  • Giuseppe Torre, torturato e bruciato vivo: dopo 28 anni fatta luce sulla morte di un innocente

  • Mafia, omicidi e lupara bianca: i nomi degli arrestati

  • Musumeci convoca nuovo vertice sul Coronavirus: in arrivo misure precauzionali

  • Coronavirus, Musumeci: "Scuole chiuse solo a Palermo. Sicilia non è zona rossa né gialla"

Torna su
CataniaToday è in caricamento