Nuovo focolaio nello stabilimento KalatImpianti, nube tossica su Grammichele

L'aria attorno all'azienda è irrespirabile, a causa delle tonnellate di plastica che hanno preso fuoco. Il sindaco di Grammichele ha diramato un'allerta "media" invitato i cittadini a tenere le finestre chiuse

Nuovo focolaio all'interno dello stabilimento di KalatImpianti, l'azienda che si occupa di impianti di trattamento, recupero e valorizzazione dei rifiuti tra Grammichele e Caltagiorne. Dopo avere spento le fiamme che si erano sviluppate due giorni fa nell'impianto, all'alba di oggi il fuoco ha ripreso a colpire il sito.

L'aria attorno all'azienda è irrespirabile, a causa delle tonnellate di plastica che hanno preso fuoco. Distrutti anche alcuni macchinari. L'Arpa ha sistemato una centralina per rilevare il grado di inquinamento, mentre il sindaco di Grammichele ha diramato un' allerta 'media' invitando i cittadini a tenere chiuse le finestre.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • Operazione dei carabinieri contro capi clan e affiliati dei “Santapaola-Ercolano”: 31 arrestati

  • Reddito di cittadinanza e falsa disoccupazione: indagata la neomelodica Agata Arena

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Operazione "Black Lotus", alla sbarra 31 affiliati del clan Santapaola-Ercolano

Torna su
CataniaToday è in caricamento