Dossier Legambiente, interviene Salvo Condorelli del PD

Salvo Condorelli, segretario cittadino del PD, in merito i risultati del dossier di Legambiente, dichiara: "Pessima qualità di vita a Catania e i giovani pagheranno due volte"

E' stato presentato, ieri a Genova, il rapporto "Ecosistema urbano" di Legambiente. Il dossier, come ogni anno stila la classifica delle città più ecocompatibili e, di conseguenza, più vivibili del nostro paese. Catania si posiziona all'ultimo posto tra le grandi metropoli. In merito alla "sconfittà" della città etnea è intervenuto Salvo Condorelli, segretario cittadino del Partito Democratico.

“Non c'è un minimo segnale di miglioramento della qualità della vita a Catania, anzi, qui le cose peggiorano di anno in anno. Lo sappiamo noi, lo sanno i cittadini e non siamo i soli, visto che puntualmente ogni anno il rapporto di Legambiente ci presenta dati inquietanti che, purtroppo, fotografano esattamente la pessima qualità dei servizi per cui Catania si ritrova all'ultimo posto tra le metropoli italiane con oltre 200 mila abitanti”. E' il commento del segretario cittadino del Partito Democratico, Saro Condorelli.

La fotografia della nostra città che emerge dal rapporto di Legambiente è particolarmente allarmante e ci preoccupa soprattutto per le giovani generazioni, per due motivi – spiega CondorelliPrima di tutto perché si sta consegnando ai nostri figli, alle ragazze e ai ragazzi che vivono a Catania, una città pessima in termini di qualità della vita, pessima per il forte inquinamento, per la scarsa accessibilità, per i livelli di smog e polveri sottili”.

“Non è una città sana quella in cui ad ogni pedone non è destinato nemmenolo spazio di una mattonella, in cui non ci si può muovere se non in macchina, in cui il mezzo pubblico non è un'alternativa valida –sottolinea ancora il segretario del Pd cittadino – Ma le giovani generazioni sono penalizzate anche per un secondo motivo: interventi radicali in tema di ambiente, gestione dei rifiuti e raccolta differenziata statisticamente sono quelli che creano maggiori opportunità di lavoro. Questa è la città che le amministrazioni di centro destra lasceranno alle generazioni future, una città con meno opportunità di lavoro, meno accessibile, scadente nei servizi e sempre più inquinata”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono argomenti che il Partito Democratico catanese ha affrontato e su cui ha avanzato suggerimenti, da ultimo con l'iniziativa Circoliamo che ha raccolto opinionidi cittadini e dei nostri rappresentanti dei Circoli – conclude Condorelli Un'iniziativa con cui abbiamo lanciato delle proposte concrete e attuabili, per ripartire da un sistema di mobilità completamente nuovo per Catania, e su cui siamo ancora disponibili a dun confronto aperto”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva preso due aerei ed un taxi per tornare in Sicilia: morta 73enne

  • Coronavirus, ordinare a domicilio: la lista delle attività a Catania

  • Coronavirus, in Sicilia 1095 contagiati (+159), i morti a Catania sono 15

  • Fanno la spesa, ma non possono pagare: due cittadini identificati

  • "A casa con febbre e tosse, ma nessun tampone", il racconto di un giornalista di CataniaToday

  • Coronavirus, al Garibaldi già dieci guariti con la terapia "combinata"

Torna su
CataniaToday è in caricamento