Tari a Trecastagni, dopo le polemiche la commissione chiarisce

Scontro tra l'ex assessore Trovato e la senatrice Drago sulla definizione dei costi della tassa sui rifiuti. Con una nota i commissario illustrano l'iter della tariffa

Sulla definzione della Tari a Trecastagni si è accesa la politica. Prima l'ex assessore Trovato aveva puntato il dito contro i rincari previsti per i cittadini nonostante una differenziata al 40% e aveva tirato in causa la senatrice trecastagnese del Movimento 5 Stelle Drago e chiesto l'intervento del prefetto. La senatrice non ha tardato a replicare alle accuse.

Così i tre commissari che guidano il comune in questa fase di transizione hanno fatto chiarezza. In primo luogo hanno fatto riferimento a una procedura di gara per il servizio raccolta rifiuti che era stata sospesa da novembre e che è stata portata avanti "con criteri di trasparenza ad evidenza pubblica".

Per quest'anno il comune, così come scrivono i commissari, ha previsto "una spesa aggiuntiva rispetto a quella del 2018 di 247.000 euro derivati dagli atti della precedente amministrazione".

"La commissione straordinaria é riuscita, con grande sforzo, a mitigare tale maggiore spesa per l'anno 2019, contenendo nel limite massimo di 190.000 euro", aggiunge la nota.

Quindi, concludono i commissari, "nessuna modifica é stata apportata ai criteri e parametri utilizzati negli anni passati sulle tariffe, che subiranno un incremento dovuto esclusivamente al maggior costo dell'appalto in questione". Un costo che deve essere coperto necessariamente dalle quote della Tari.

Così, dopo le polemiche, i commissari auspicano che "tali chiarimenti possano quindi favorire una comunicazione costruttiva e l'esatta conoscenza dei fatti".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Treni del gol", Procura chiede archiviazione del secondo filone dell'inchiesta

  • Video

    Musumeci e gli auguri di Pasqua polemici: "Niente mi può fermare"

  • Cronaca

    Giudice del Tribunale etneo denuncia Bonafede per abuso d'ufficio

  • Cronaca

    Trema la terra a Catania, terremoto di magnitudo 3.3 nello Jonio

I più letti della settimana

  • Enjoy lascia Catania: troppe auto distrutte, Pogliese: "Grande amarezza"

  • Una organizzazione "svizzera" per il commando delle spaccate: bottino di oltre 174 mila euro

  • Trema la terra a Catania, terremoto di magnitudo 3.3 nello Jonio

  • Estortore del clan Santapaola arrestato a Misterbianco

  • Concorso truccato all'università di Catania: condannata la commissione per abuso d'ufficio

  • La miglior pizza al mondo? E' catanese e porta la firma di Luciano Carciotto

Torna su
CataniaToday è in caricamento