Bonus facciata 2020: come funziona e come ottenerlo

Anche per il 2020 è previsto dalla manovra finanziaria il 'bonus facciata' per coloro che decidono di iniziare lavori di ristrutturazione del condominio o di una singola unità abitativa

Molto spesso le facciate delle case e dei palazzi, a causa dei costi eccessivi che comporterebbe il rifacimento delle facciate, vengono lasciati al loro destino ma vengono fortemente intaccati dal passare del tempo e dagli agenti atmosferici.

Il tutto, oltre che poco gradevole dal punto di vista estetico, rappresenta anche un rischio per l'incolumità di chi abita lo stabile.

Per venire incontro a coloro che non possono più fare a meno di affrontare questa spesa il Governo, all'interno della finanziaria, ha previsto delle agevolazioni fiscali per chi vuole ristrutturare la facciata.

Il bonus facciata è una detrazione del 90% che verrà applicata alle spese documentate sostenute nel 2020 per il recupero ed il restauro delle facciate degli edifici.

Si potrà portare in detrazione sia il rifacimento dell'intonaco che anche la semplice tinteggiatura. Potrà essere applicata ad ogni tipo di immobile e varrà quindi non solo per i palazzi condominiali (con almeno due abitazioni) ma anche per case singole (ville e villette con una sola unità abitativa).

Il rimborso, così come per gli altri bonus, avverrà in 10 anni con una rata fissa annuale. La differenza rispetto agli altri bonus è la mancanza di un tetto massimo di spesa (per la ristrutturazione degli immobili non si possono superare i 96.000 euro).

Possono rientrare nel cosidetto 'bonus facciata' i seguenti lavori: recupero facciata ed edifici (intonacatura, verniciatura, rifacimento di ringhiere, decorazioni, balconi), gli impianti di illuminazione, cavi per il segnale televisivo, sostituzione dei pavimenti dei balconi, di balaustre e fregi, di canali di grondaie e di tutti i sistemi per lo smaltimento delle acque piovane. Rientra anche l'ammodernamento e la realizzazione dei lavori per il risparmio emergetico.

Altri bonus

Bonus mobili - Detrazione fino al 50% delle spese documentate per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici appartenenti alla classe A+.

Bonus ristrutturazione edilizia - Viene confermato il bonus pari al 50% per il rifacimento del bagno, della camera da letto, del soggiorno. I lavori di riqualificazione energetica continueranno anch'essi ad usufruire del bonus (installazione pannelli solari, caldaie, rimozione tetti in amianto) che consiste in una detrazione dal 65 al 50% in base al tipo di lavoro ed al grado di efficienza energetica che verrà raggiunto. 

Sismabonus - Detrazione fino all'85% per aumentare la sicurezza delle case nelle zone a rischio sismico

Ecobonus condominiale - Rimborso fino al 70-75% per determinati lavori ed in base alla loro tipologia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come utilizzare il latte scaduto

  • Natale: come decorare giardini, balconi e terrazze

  • Sostituzione tubature e fognature: ecco il 'relining'

  • Natale: come addobbare la casa in sicurezza

  • Albero di Natale vero o finto? Pro e contro

  • Mercato libero luce e gas a luglio 2020: ipotesi slittamento

Torna su
CataniaToday è in caricamento