Eliminare i rifiuti per amare la città

Spesso le buone maniere bastano per evitare pericoli come quello delle emergenze rifiuti. Dal vademecum "inquinameno" molti consigli per i più piccoli e non solo

A Catania si teme un' estate con il pericolo di un'emergenza rifiuti. In questi giorni in città parecchi cassonetti sono stracolmi fin dal mattino, cosa dovuta spesso alla consegna dell'umido  fuori dagli orari prestabliti. Le violazioni sono state sanzionate dalla polizia municipale che ha contestato parecchi verbali.

Per scongiurare il pericolo di passare un'estate tra cassonetti stracolmi e strade maleodoranti i catanesi possono far proprio il vademecum "Inquinameno". Questo opuscolo di 46 pagine, realizzato dal comune di Catania e il contributo di Comeico (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo Imballaggi) è destinato inizialmente alle scuole, ma potrebbe essere un buon punto di partenza per conoscere come poter inquinare di meno e rendere la città più vivibile. 

Gli autori del libro sono tre giovani che hanno conosciuto direttamente l'ambiente e le sue problematiche avendo lavorato come volontari in diversi parchi. Spiegano con parole semplici e accattivanti quali sono i punti da dove deve ripartire una nuova coscienza sulla questione inquinamento. Diviso in quattro tematichei: inquinamento atmosferico, acustico, elettromagnetico e i rifiuti, il breve opuscolo è pieno di piccoli ma importanti consigli.

Una lettura del vademecum  "inquinameno" può sicuramente dare delle dritte importanti su come gestire i rifiuti, facendo nascere nei più piccoli e non solo, la curiosità e la voglia di rispettare l'ambiente per vivere e amare la città.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
CataniaToday è in caricamento