Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Rapinatore assalta distributore in via Acquicella: preso dalla finanza | Video

I finanzieri di Catania hanno tratto in arresto il catanese P.A. che aveva appena compiuto una rapina a mano armata presso un distributore di benzina in via Acquicella Porto

 

I militari hanno notato l'uomo che fuggiva con in mano una pistola e una busta di plastica contenente il bottino della rapina appena compiuta. Si sono messi sulle tracce del malvivente che, nel frattempo, alla guida di un veicolo di colore bordeaux, si era allontanato dal distributore dirigendo repentinamente verso il quartiere di San Cristoforo. Il notevole traffico non consentiva di bloccare in condizioni di sicurezza il veicolo col fuggitivo.

Acquisendo le prime dichiarazioni delle vittime, gli investigatori hanno analizzato le immagini delle telecamere del distributore, che avevano ripreso il rapinatore. Incrociando i frame estratti con le banche dati in uso al corpo della guardia di finanza è stato possibile identificare il rapinatore e ricercarlo nell’area di residenza. Uno dei lavoratori della stazione di servizio, dopo aver prelevato e depositato in un ufficio il denaro contante (1.400 euro) del distributore automatico di carburante, era stato infatti aggredito da una persona che lo aveva avvicinato, a volto scoperto, puntandogli una pistola allo stomaco, e che poi, entrata all’interno del locale, aveva sottratto il denaro. Andando via, sul piazzale dell’area di servizio il rapinatore aveva minacciato la vittima con l’arma, urlandogli che gli avrebbe sparato alla testa. L’uomo – un cinquantenne con precedenti per traffico di droga, rapina e ricettazione e ancora sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, è stato trovato in possesso di parte della refurtiva. Presso la sua abitazione, celata tra i rifiuti, è stata rinvenuta l’arma utilizzata per la rapina, una pistola calibro 7,65 “Ceska-Zbrojovka” con matricola abrasa, completa di un caricatore con 7 cartucce. Sono in corso accertamenti finalizzati a verificare se sia stata utilizzata per commettere altri reati, anche in considerazione del fatto che la canna della pistola presentava una filettatura per il montaggio di un silenziatore.Si trova ora a Piazza Lanza.

Potrebbe Interessarti

Torna su
CataniaToday è in caricamento