Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Carabinieri donano uova e colombe pasquali ai piccoli pazienti e personale sanitario degli ospedali etnei | Video

I carabinieri del comando provinciale di Catania hanno voluto esprimere la loro vicinanza a tutti i bambini ricoverati nei reparti pediatrici degli ospedali dell’Intera provincia etnea e al personale sanitario che premurosamente si occupa di loro donando uova e colombe pasquali

 

In un momento in cui tutti i cittadini sono chiamati a rispettare le misure straordinarie connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19 e in prossimità della Santa Pasqua, i carabinieri del comando provinciale di Catania hanno voluto esprimere la loro vicinanza a tutti i bambini ricoverati nei Reparti di Pediatria degli ospedali dell’intera provincia etnea e al personale sanitario che premurosamente si occupa di loro. Questa mattina, una rappresentanza di ogni ordine e grado dei carabinieri competenti per territorio hanno incontrato all’esterno dei presidi ospedalieri di Catania (“San Marco” e “Rodolico” dell’A.O. – Universitaria “Policlinico” – Vittorio Emanuele”, ARNAS “Garibaldi” e A.O. “Cannizzaro”), di Acireale (“Santa Venera e Santa Marta”), di Caltagirone (“Gravina e Santo Pietro”) e di Bronte (“Castiglione-Prestianni”) i Direttori Sanitari e i responsabili dei Reparti di Pediatria, consegnando uova pasquali per i piccoli pazienti e colombe dolciarie per il personale sanitario. Gli uomini in uniforme hanno augurato, per il tramite dei predetti responsabili, a tutti i bambini di risolvere i problemi di salute ritornando presto nelle loro famiglie, ringraziando i medici e gli infermieri che festeggeranno la Santa Pasqua al servizio dei piccoli degenti.

Potrebbe Interessarti

Torna su
CataniaToday è in caricamento