Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Migranti: comandante Diciotti, non c'è emergenza sanitaria | VIDEO

La dottoressa di Medici Senza Frontiere salita a bordo della nave parla, tuttavia, di una situazione estremamente delicata dal punto di vista psicologico

 

"Le condizioni sono più che soddisfacenti, tant'è che ci è stata concessa la cosiddetta libera pratica sanitaria". Il comandante della nave Diciotti, Massimo Kothmeir, in un'intervista a La Verità, spiega qual è la situazione. Precisa che "fortunatamente non c'erano bambini a bordo, come invece ho visto scritto", perché i bambini sono stati evacuati nelle acque di Lampedusa e portati a terra. E che i controlli sanitari "sono stati positivi e soddisfacenti". "I minori che abbiamo invece sbarcato mercoledì in tarda serata, 25 ragazzi e due ragazze, sono stati immediatamente presi in carico dall'organizzazione di assistenza a terra. Da un punto di vista della tutela sanitaria è vero che in tutti questi tipi di interventi si registrano casi di scabbia, ma a bordo i medici di Cisom somministrano specifici farmaci e pomate. La situazione è monitorata, quindi, e non desta al momento alcun tipo di preoccupazione".

Precisa che "dal momento in cui sono saliti a bordo abbiamo erogato un protocollo nutrizionale approvato che prevede la somministrazione di tre o quattro pasti al giorno. Alla fine siamo arrivati al punto, per motivi organizzativi, che noi dell'equipaggio abbiamo omologato la nostra alimentazione con quella dei migranti". Alla domanda se i migranti abbiamo la sensazione di essere 'sequestrati', il comandante risponde che "abbiamo spiegato loro che la vicenda è legata anche a una situazione politica di tipointernazionale che avrebbe comportato anche una più lunga permanenza a bordo. A me hanno restituito la sensazione di totale comprensione. E fino ad oggi si sono comportati splendidamente".

Potrebbe Interessarti

Torna su
CataniaToday è in caricamento