Museo Diocesano di Caltagirone, "Officine Emotive": ospiti l'attrice Ketty Governali e la regista Federica D’Ignoti

Il prossimo incontro che tratterà il tema “La Bugia e la Verità” – fissato per il 28 settembre alle ore 18,00 presso il Museo Diocesano di Caltagirone – avrà come ospiti Ketty Governali e Federica D’Ignoti, attrice e regIsta del cortometraggio "Angelo"

Il prossimo incontro che tratterà il tema “La Bugia e la Verità” – fissato per il 28 settembre alle ore 18,00 presso il Museo Diocesano di Caltagirone – avrà come ospiti Ketty Governali e Federica D’Ignoti, attrice e regIsta del cortometraggio "Angelo". 

Tratto dal monologo teatrale ‘’La barbona’’ scritto e interpretato da Ketty Governali, ‘’Angelo’’, racconta la storia graffiante di una donna la cui dignità è ormai lesa da un climax discendente che la porta a diventare scarto umano della società. La donna, come lei stessa si definisce, è ormai una bestia, a cui è stata negata la maternità, per lei unica possibilità di ritornare umana. Fa da sfondo un grigiore urbano e freddo, noncurante della quotidianità della protagonista, indifferente al suo passato di abusi ,di violenze e di possibilità di riscatto negate. Un racconto che spinge lo spettatore ad interrogarsi sui giudizi spesso affrettati e sulle diverse percezioni del reale.

Ancora una volta, Elisabeth Occhipinti e Mario Luca Testa condurranno il viaggio emotivo attraverso la pittura e la fotografia, instaurando un dialogo tra discipline e tra autori insieme ai realizzatori del cortometraggio ospite. Sarà un'occasione di riflessioni su temi sensibili, sociali e molto attuali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento