Capuano (FdI): "Intitolare uno slargo alle vittime della strada"

La proposta del vicepresidente della seconda municipalità per ricordare e commemorare i tanti caduti sulle strade catanese

Il vice presidente della seconda municipalità Damiano Capuano, di Fratelli d'Italia, ha presentato una mozione che chiede l'intitolazione di una piazza o di uno slargo alle vittime della strada. Capuano, fratello di Andrea tragicamente scomparso in un incidente stradale in scooter a causa della cera depositata in strada nei giorni di Sant'Agata, è anche responsabile etneo dell'associazione italiana famigliari delle vittime della strada.

"In città - spiega Capuano - soltanto nel 2019 ci sono stati 2220 incidenti con 18 vittime. Dietro ogni caduto c'è una storia, una famiglia che soffre. Non sono soltanto nomi ma sono persone spesso giovani che hanno perso la vita. Così non possono essere vittime dell'indifferenza e ho proposto l'intitolazione di un luogo della città, con un'apposita targa e con un monumento celebrativo per ricordare le vittime".

Il consigliere di municipalità ha individuato due luoghi: uno slargo, sinora senza nome, nella zona di via Braille e un altro tra via Etnea e via Empedocle (in foto).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento