Comune, taglio netto delle tasse per far ripartire l'economia

Il sindaco Pogliese ha presentato, con la sua giunta, i diversi sgravi tributari per aiutare la ripartenza agevolando le attività commerciali e gli spettacoli

"Abbiamo sempre realizzato cose concrete senza fare, come si dice a Catania, polpette". Così il sindaco Pogliese durante la presentazione di un piano per tagliare i tributi locali per i commercianti e per chi realizza eventi al fine di voler dare un contributo alla ripartenza dell'economia cittadina dopo il lungo periodo di lockdown.

Video | L'intervista al sindaco

Il primo cittadino, con gli assessori Balsamo, Bonaccorsi e Mirabella, ha ricordato a tutti i presenti - tra cui molti esponenti delle associazioni di categoria - "ad alcuni smemorati" che il Comune è in dissesto ma che "tanto è stato fatto durante il periodo più intenso del Covid" e ha citato la sospensione della Tari, delle strisce blu, delle rette degli asili nido e la riapertura, primi in Sicilia, dei mercati storici e rionali.

Così il giorno dopo il dl Rilancio e gli sgravi tributari previsti il Comune di Catania è "andato oltre" e ha deliberato in giunta ulteriori riduzioni che dovranno adesso passare al vaglio del consiglio comunale. Nello specifico ci sarà la riduzione della tassa del suolo pubblico per tutti gli esercenti sino alla fine del 2020 dell''85% (riduzione che porterà, unita a quelle nazionali, ad un azzeramento), una riduzione del 75% della stessa tassa per i mercati storici e rionali, una riduzione del 50% per quelli artigianali e l'azzeramento della tassa per eventi culturali, musicali e artistici che si terranno nei luoghi di proprietà comunale.

Per quanto concerne la Tari ci sarà una riduzione del 60% per le attività commerciali del settore recettivo e della ristorazione. Nello specifico è sceso l'assessore Roberto Bonaccorsi: "Abbiamo completato il quadro degli sgravi del governo, considerato non soddisfacente, con un ulteriore sacrificio per l'ente ma che va nella direzione di sostenere le imprese. Siamo un ente in dissesto ma abbiamo trovato uno spiraglio di legge per effettuare riduzioni dei tribiti e siamo arrivati ad una esenzione totale per alcune fattispecie".

Il sindaco ha poi preannunciato la presentazione di un corposo calendario di eventi per l'estate che consentirà quindi ai vari locali di poter lavorare e contare su un afflusso maggiore rispetto a quello delle ultime settimane. "Le decisioni prese - ha chiosato l'assessore Balsamo - sono frutto dell'ascolto e del confronto con le categorie produttive. Abbiamo sempre lavorato al massimo anche durante l'emergenza, prova ne è l'allargamento dell'area storico ambientale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • “Freedom Oltre il confine” dedica parte della prossima puntata a Catania

  • Librino, in due sullo scooter con un neonato di 26 giorni nel mezzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento