Corbino: “Bianco si allea con Forzese, eterno girovago di ogni partito”

Claudio Corbino, coordinatore del movimento civico "Tutti per Catania":"Bianco - Penelope si tenga stretto Forzese ma no parli più di investimenti sulla cultura e sui giovani perché davvero qui nessuno è fesso"

Nota di Claudio Corbino coordinatore del movimento civico "Tutti per Catania".

“Ci saremmo augurati, e lo diciamo senza ironia, che per la sua quinta candidatura a primo cittadino, Enzo Bianco, già sindaco lo scorso secolo, avrebbe potuto contare su più illustri compagnie. Ed invece, dopo le varie lacerature della propria coalizione (prima il PD, poi Sel e infine pure l’UDC), a conferma della natura divisiva dell’ennesimo ritorno, Bianco si trova al proprio fianco Marco Forzese, eterno girovago di ogni partito di sinistra, di destra e di centro oggi fiero sostenitore del Megafono di Crocetta”.

“Forse per questo nella conferenza stampa di ieri con Forzese, e con ancora indosso la cravatta della propria squadra del cuore, l’Atletico Catania,  Bianco ha detto che non è importante chi porta un contributo alla propria campagna, ma è importante che qualcuno lo faccia. Insomma: un certo imbarazzo deve averlo colto anche lui, che tuttavia però non coglie quello che dovrebbe essere il più vero e grande degli
imbarazzi e cioè sostenere, con Forzese in prima linea, a spada tratta l’attuale governo regionale autore di una finanziaria- mostre attraverso la quale da una lato si è voluta garantire la solita vergognosa elargizione compiacente (ben 25 milioni di euro mediante la famigerata tabella H) agli amici degli amici e dall’altro si è proceduto a tagli feroci verso molte istituzioni meritorie e verso le principali istituzioni culturali cittadine: Il Teatro Massimo e lo Stabile. Già:  il Massimo, dove qualche sera fa, Bianco manifestava a fianco dei dipendenti proprio contro i tagli. Insomma, il sindaco del secolo scorso, novello Penelope, disfa di giorno, a braccetto con Forzese e del Megafono,  quello che tenta di cucire di notte ostentando una solidarietà alla vittime dei tagli che  tuttavia non può celare la co- responsabilità di chi si giova del sostegno di questo governo regionale”.

“Nel ritrovato splendore dei molti ex "cattivi ", appartenuti alla varie giunte di centrodestra alle quali Bianco attribuisce i mali della città, e oggi miracolosamente divenuti buoni, anzi buonissimi amministratori  e di Bianco strenui alleati si specchia la coerenzadi una proposta politica debole che si divide sulle idee ma che tenta di rimanere unita sulle poltrone. Bianco – Penelope si tenga stretto Forzese ma non parli più di investimenti sulla cultura e sui giovani perché davvero qui nessuno è fesso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento