Interporto, Falcone: “Il tentativo di mettere il cappello sulla vicenda da parte Di Bianco è andato fallito”

Qualche giorno fa il candidato sindaco Enzo Bianco ha incontrato Rodolfo De Dominicis, presidente della Società degli Interporti siciliani, soggetto realizzatore dell’infrastruttura catanese e anche di quella di Termini Imerese

Dopo l'incontro con Rodolfo De Dominicis, presidente della società degli interporti siciliani il candidato Enzo Bianco ha dichiarato: “Contatterò subito Luca Bianchi, l’Assessore Regionale al Bilancio e alle Partecipate, perché l’Interporto di Catania, infrastruttura strategica per lo sviluppo e l’occupazione a Catania e nella Sicilia Orientale, i cui lavori in questi anni sono andati avanti a rilento per una serie interminabile di ostacoli e di disinteresse dei soci, sia ultimata in tempi rapidi. La società deve essere ricapitalizzata per consentire di sovrintendere alla ultimazione dei cantieri in corso“.

“Ci ha provato. Ma ora rimettiamo le biglie su tavolo al loro giusto posto”. E’ il commento del vicepresidente del gruppo Pdl all’Ars, Marco Falcone, dopo le dichiarazioni del candidato di centrosinistra.

“Ebbene mi tocca informare l’opinione pubblica e lo stesso senatore che l’Ars ha già provveduto nell’ultima sessione economico finanziaria a dotare, in rubrica Bilancio, queste essenziali strutture di interscambio merci su gomma o su rotaia, con tre milioni e mezzo dei quali 750mila destinati al capoluogo etneo. Che è stato un provvedimento finalizzato al rilancio della struttura con prima firma quella dell’onorevole Di Mauro, capogruppo Pds, ma che ha il Pdl battersi per la sua approvazione e, alla fine, la condivisione dell’intera Aula e del governo”.

“Insomma – conclude Falcone – il tentativo di mettere il cappello sulla vicenda, attraverso proclami di pura propaganda, da parte del senatore Bianco è andato fallito. Mi fa piuttosto specie che un politico attento quale il senatore è non si sia informato bene o semplicemente abbastanza né che gli stessi componenti della sua coalizione presso l’Ars abbiamo provveduto a farlo”.

Per il coordinatore del comitato civico “Tutti per Catania” Claudio Corbino: "Come dimostrato con chiarezza da Marco Falcone, anche dalla vicenda Interporto assistiamo- a questo punto anche un po' divertiti- all'ennesimo tentativo di Bianco di fare propri meriti altrui. Sul continuo refrain relativo all'uso dei verbi al futuro e al passato, tanto caro a Bianco e al suo enturage, confermiamo che mentre Stancanelli usa il futuro perchè farà e continuerà a fare per Catania, Bianco non può che utilizzare il passato perchè 'ha fatto' il suo tempo".
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento