Regionali, Fratoianni (SI) a Catania: "Pd parla di voto utile, ma è alleato con Alfano"

Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni è arrivato a Catania per sostenere la candidatura del candidato della lista Cento passi per la Sicilia Salvo Grasso. "Dalla Sicilia parte progetto per sinistra unita", ha dichiarato

"Affermare che le elezioni in Sicilia sono elezioni locali è una grande sciocchezza. La verità è che chi dice questo lo fa perchè si sta preparando a gestire una sconfitta clamorosa, e sarà la punizione dei cittadini rispetto alle proprie politiche su scala nazionale e regionale". L'ha detto ieri pomeriggio il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni, intervenuto durante un incontro a sostegno di Salvo Grasso, candidato oggi nella lista Cento passi per la Sicilia. 

L'intervento di Fratoianni

Dopo aver ringraziato Grasso per il lavoro svolto come segretario provinciale di Sinistra Italiana, e per l’impegno svolto nella campagna elettorale, Fratoianni ha ribadito la necessità di ricostruire una Sinistra che sia unita ma credibile, augurandosi che questo processo possa partire dalla Sicilia. "La sinistra in Sicilia non è divisa, è unita - prosegue il leader di SI - E' in campo con una proposta autonoma che punta a costruire un'alternativa per questa Regione". "Dall'altra parte - ha continuato Fratoianni - c'è il centrodestra, il Pd con il suoi alleati a cominciare da Alfano (che di sinistra non si puo' certo definire) che esprime una continuità con una cattiva politica e con una pessima classe dirigente". "Poi c'è il M5S - aggiunge - che rappresenta certo un'alternativa però quando si misura con la complessità del governo dimostra tutta la sua inconsistenza, inefficacia e impreparazione".

Le parole di Salvo Grasso

"La sinistra oggi torna a sporcarsi le mani - gli fa eco il candidato Salvo Grasso - facendo quello per cui è nata ma che spesso ha dimenticato. Affrontando cioè le problematiche della gente comune, dei più deboli, dei lavoratori, dei braccianti, delle giovani generazioni". "Oggi quella che stiamo costruendo è una sinistra che ritorni ad essere credibile ma soprattutto utile - aggiunge - che la smetta di rimanere dentro le proprie stanze di segreteria, che la smetta di essere autoreferenziale e che ritorni in mezzo alla quotidianità delle persone e provi a difenderne le istanze e i problemi".

Contro gli inviti al voto utile

"A chi continua a parlare come un disco rotto, ormai frantumato - conclude infine Fratoianni - del voto utile rispondo che l'unico voto utile è il voto libero di cui i cittadini si riappropriano per costruire il loro futuro. Il voto utile è un imbroglio: per troppi anni in nome del voto utile si e' data l'idea che la continuità, l'immobilismo e l'incapacità di cambiare fosse l'unica possibilita' per il Paese, e in particolare per la Sicilia, dove se c'e' un voto libero è quello per Claudio Fava e la sua lista".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento