Regionali Sicilia 2017

#M5s, Cancelleri: "La vittoria di Musumeci è contaminata, non lo chiamo"

Applausi e il coro "Giancarlo" hanno accompagnato l'ingresso dei due esponenti M5S che, dopo esser intervenuti, hanno subito lasciato il quartier generale

E' durata una manciata di minuti la presenza di Giancarlo Cancelleri e Luigi Di Maio al Comitato elettorale M5S a Caltanissetta. Il candidato sconfitto e il neoleader del M5s sono arrivati nel furgoncino spesso usato durante la campagna. Con loro anche Elena, compagna di Cancelleri. Applausi e il coro "Giancarlo" hanno accompagnato l'ingresso dei due esponenti M5S che, dopo esser intervenuti, hanno subito lasciato il quartier generale.

"Questa vittoria è una vittoria contaminata dagli impresentabili e dai media nazionali che non hanno mai parlato degli impresentabili. Contaminata anche da Nello Musumeci che li ha candidati quegli impresentabili". E' quanto ha affermato Giancarlo Cancelleri, candidato del M5S in Sicilia, che ammette così la sconfitta, ma invita a non affliggersi.

"Anzitutto sorridete - ha detto il leader dei 5 Stelle - perche' oggi e' un giorno di festa per il popolo siciliano che ha mandato un messaggio all'intera nazione. La Sicilia ancora una volta rappresenta quel cambiamento che volevamo. Qualcuno potrebbe chiedermi se ho chiamato il vincitore? Non l'ho chiamato e non lo chiamero' perche' altrimenti dovrei chiamare tutti quelli che sono davvero i vincitori di questa competizione elettorale. Qualcuno poi ci spiegherà come Genovese Junior ha preso quei 20 mila voti. Questa è una terra che si ritroverà ancora con delle presone con le quali non vogliamo nessun dialogo, mai. Ci metteremo subito al lavoro e cercheremo di fare approvare in tutto o in parte il nostro programma. Rallegratevi perchè il M5S è la prima forza politica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

#M5s, Cancelleri: "La vittoria di Musumeci è contaminata, non lo chiamo"

CataniaToday è in caricamento