Scioglimento del Consiglio di Misterbianco, i 5 Stelle contro Di Guardo

Per i 5 Stelle serve riportare la legalità all'interno del Comune

"Siamo molto dispiaciuti per i cittadini di Misterbianco che subiranno ovviamente quanto accaduto come una macchia indelebile nella storia della loro città. Se solo il sindaco Di Guardo avesse fatto un passo indietro per tempo, avrebbe tutelato la sua comunità, anziché la sua poltrona. Morale, i cittadini di Misterbianco stanno pagando la spavalderia del loro sindaco”. A dichiararlo è il deputato regionale del Movimento 5 Stelle Antonio De Luca a proposito dello scioglimento per mafia del consiglio comunale di Misterbianco nel Catanese.

“Le evidenze dei fatti - spiega De Luca - avrebbero dovuto portare il sindaco a dimettersi per consentire ai suoi concittadini di eleggere una nuova amministrazione anziché esporre Misterbianco al pubblico ludibrio dello scioglimento per mafia del consiglio comunale. Il sindaco di Misterbianco dopo 20 anni di amministrazione, ha nella migliore delle ipotesi, sottovalutato la capacità di inquinamento mafioso della lista Santapaola, sia nella fase elettorale che in quella successiva dell'amministrazione. Di Guardo paga quell’atteggiamento spavaldo e superficiale che ha mostrato anche in Commissione Antimafia, quando ha minimizzato le notizie di cronaca che riguardavano la sua amministrazione - conclude De Luca.

"Lo scioglimento per mafia del consiglio comunale - ha detto la deputata Ars di Misterbianco Jose Marano - rappresenta purtroppo un marchio infamante per la città. Adesso però è il momento di stare accanto alla Misterbianco onesta che vuole cambiare e dimenticare la cattiva politica che ha condotto a questo epilogo. Ringrazio i nostri portavoce al consiglio comunale per il lavoro fin qui svolto, per il loro apporto e per la loro battaglia per la trasparenza. Ora più che mai serve riportare la legalità all'interno del Comune: lo si deve a tutti i cittadini" - conclude la deputata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fa il giro del mondo e gli rubano la moto a Catania: l'appello per ritrovarla

  • Commerciante aveva manomesso i contatori per risparmiare

  • Scontro frontale tra due auto a Pedara: feriti i conducenti

  • Auto contromano in tangenziale inseguita dalla polizia

  • Smantellata piazza di spaccio alla "Fossa dei leoni": 5 arresti tra vedette e pusher

  • Marco Mengoni, Elisa, Coez e Gazzelle al PalaCatania

Torna su
CataniaToday è in caricamento