Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

In arrivo il regolamento per le tessere Amt per i disabili e nuovi servizi comunali nelle tabaccherie

Da una recente seduta dell'ottava commissione, presieduta dal consigliere Anastasi, sono giunte alcune novità per risolvere alcune criticità nel rilascio delle tessere gratuite per i diversamente abili

Dopo i tanti problemi per gli utenti, dovuti alle nuove modalità di rilascio delle tessere Amt, sono stati compiuti alcuni passi in avanti. Riavvolgendo il nastro le criticità erano sorte allorquando sono state richieste - per il rilascio delle tessere gratuite Amt a chi ha una percentuale di disabilità pari o superiore al 67% - le certificazioni attestanti il possesso dei benefici della legge 104. La procedura è stata canalizzata, per il decentramento, nei vari municipi ma molti utenti - con una disabilità accertata anni orsono - hanno avuto non poche difficoltà a ritrovare la certificazione e quindi non hanno potuto richiedere per tempo la tessera.

Il consigliere Anastasi era intervenuto proponendo la possibilità di autocertificare il possesso della certificazione con controlli che, così, possono essere effettuati ex post. Da una recente seduta della ottava commissione, presieduta dallo stesso Anastasi, è emerso che finalmente si potrà procedere con il meccanismo della autocertificazione. "Alla presenza dell'assessore Porto e del direttore del Decentramento - dice il presidente Anastasi - abbiamo avuto risposte per questa criticità. Innanzitutto con l'introduzione della autocertificazione, con controlli stringenti a posterieri ma poi vi sarà un regolamento per il rilascio delle tessere. In questo modo il consiglio comunale potrà normare e assumersi le sue responsabilità ed era lo strumento che mancava".

Inoltre, sempre l'ottava commissione, aveva avanzato - su richiesta del consigliere Graziano Bonaccorsi - un ordine del giorno per chiedere l'avvio delle convenzioni con edicole e tabaccherie per estendere alcuni servizi anagrafici sul modello di altri grandi Comuni. Anche questa richiesta della commissione è stata valutata positivamente tanto che si sta lavorando a una delibera di giunta. Quindi presto anche le attività private potranno offrire servizio di rilascio di certificazioni per "avvicinare" il cittadino ai servizi comunali evitando spesso lunghe code.

"Un'altra richiesta che abbiamo avanzato al direttore del Decentramento - conclude Anastasi - è quella dei servizi nei municipi per il cambio di residenza. La procedura è online e totalmente informatizzata ma abbiamo chiesto, per quella fascia di utenza che non riesce ad usare il mezzo informatico, di avere uno sportello fisico a disposizione almeno un giorno a settimana in ogni municipio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In arrivo il regolamento per le tessere Amt per i disabili e nuovi servizi comunali nelle tabaccherie

CataniaToday è in caricamento