rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022

I lavoratori del mondo dello spettacolo protestano in piazza Università

I lavoratori del mondo dello spettacolo sono tornati in piazza Università chiedendo aiuti al Governo. Al loro fianco anche i gestori di luna park

I lavoratori del mondo dello spettacolo, che già a luglio avevano organizzato un sit in a Catania, sono tornati in piazza Università per chiedere al Governo garanzie sul loro futuro lavorativo. Il pesante scenario delineato dalla crisi economica che accompagna l'emergenza sanitaria creata dal Coronavirus ha colpito pesantemente il comparto. Non solo gli attori, ma anche elettricisti, montatori, costumisti, hanno beneficiato in parte dei bonus statali e della cassa integerazione, che però non copre in toto i mancati guadagni. "Molti lavoratori sono stati esclusi dagli aiuti economici di Stato -puntualizza Luigi Tabita, sindacalista della Slc Cgil, settore spettacolo - perchè non avevano i versamenti contributivi in regola. In questo settore la piaga del lavoro nero è dura da sconfiggere e potrebbe essere una buona occasione per farlo. Per questo sollecitiamo i controlli, nell'interesse di tutti". Anche i giostrai hanno preso parte alla protesta, srotolando uno striscione. Molti di loro non riusciranno a coprire con i soli mesi estivi neppure le spese per la manutenzione delle attrezzature e si preparano, a denti stretti, ad affrontare un inverno ancora più amaro.

Sullo stesso argomento

Video popolari

I lavoratori del mondo dello spettacolo protestano in piazza Università

CataniaToday è in caricamento