rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Salute

Effetto Mandela - Cos'è e perchè si verifica

Cerchiamo di spiegare perchè spesso accade che cose mai accadute o accadute in un determinato modo vengano ricordate e raccontate in modo totalmente differente

Quando si parla di 'effetto Mandela' ci si riferisce alla circostanza per la quale una parte importante della popolazione ricorda qualcosa che in realtà non è mai accaduto o ha un ricordo parzialmente non vero su qualcosa che è successo. E' una sorta di deficit della memoria collettiva che dà luogo a falsi ricordi.

Si ritiene che questo deficit della memoria non si verifichi solo nel caso di malattie neurologiche ma anche in loro assenza, soprattutto su ricordi che riguardano l'infanzia o un periodo lontano della loro vita.

Per spiegare l'effetto Mandela si ricorre spesso all'esempio del gioco del telefono che facciamo da bambini, dove la prima frase che viene sussurrata dal primo giocatore al compagno non è assolutamente uguale al messaggio che arriva all'ultimo destinatario perchè ognuno lo ascolta e lo ripete in modo diverso. 

Si chiama così perchè nel 2009, durante una conferenza stampa, Fiona Broome parlò con un addetto alla sicurezza della morte di Mandela, descrivendolo come fatto avvenuto durante gli anni '80, mentre il presidente del Sudafrica si trovava in prigione. L'addetto alla sicurezza disse alla donna non solo che Mandela non era morto ma che era in prigione ma in vita. La cosa particolare fu che ritornata in sala stampa la donna disse al pubblico di ricordare della morte di Mandela (descrivendone anche i particolari) e parte del pubblico condivideva la versione della donna. 

Si tratta quindi di una convinzione collettiva che, anche se falsa, diventa vera perchè condivisa dalla maggioranza: un gruppo di persone racconta un evento del pasato inventandolo in tutto o in parte e nel tempo quel racconto, venendo tramandato allo stesso modo, diventa vero per tutti anche se la verità è diversa dalla memoria.

Esempi di 'effetto Mandela'

- molti ricordano che il costume di Topolino ha le bretelle quando in realtà non le ha (per logica i due grandi bottoni sul vestitolo possono fare pensare)

- molti pensano che l'omino del Monopoli ha un monocolo, ma non è così (a farlo pensare è il suo aspetto un po' retrò)

- la strega di Biancaneve pensiamo tutti che dica 'Specchio specchio delle mie brame chi è la più bella del reame' ma in realtà dice 'Specchio, servo delle mie brame)

- in 'Blade Runner' la frase che viene detta non è 'Ho visto cose che voi umani non potreste mai immaginare' ma 'io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi'

- semplificazione nel percepire le immagini: Flintstones è scritto così e non Flinstones, il loro 'Looney Toons' è in realtà 'Looney Tunes', la W del logo Wolkswagen ha un trattino al centro che spesso la maggior parte di noi non nota

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Effetto Mandela - Cos'è e perchè si verifica

CataniaToday è in caricamento