Calci e pugni alla moglie davanti alla figlia di 5 anni: arrestato

La donna per sfuggire alla furia del marito si è dovuta rifugiare con la bambina dalla vicina di casa che ha allertato i carabinieri

Un 36enne di Aci Sant'Antonio, la notte scorsa, dopo una lite, ha colpito a calci e pugni la moglie davanti alla figlia di 5 anni. La vittima per sfuggire alla furia dell’aggressore si è dovuta rifugiare con la bambina in casa di una vicina. I carabinieri di pattuglia sono intervenuti immediatamente sul posto, avvertiti telefonicamente dai vicini e, entrati nell'abitazione, hanno bloccato  e arresto l'uomo.

La donna, medicata in guardia medica, ha riportato lesioni alla gamba destra guaribili in cinque giorni. L'arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato ai domiciliari in casa di un amico a Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento