Calci e pugni alla moglie davanti alla figlia di 5 anni: arrestato

La donna per sfuggire alla furia del marito si è dovuta rifugiare con la bambina dalla vicina di casa che ha allertato i carabinieri

Un 36enne di Aci Sant'Antonio, la notte scorsa, dopo una lite, ha colpito a calci e pugni la moglie davanti alla figlia di 5 anni. La vittima per sfuggire alla furia dell’aggressore si è dovuta rifugiare con la bambina in casa di una vicina. I carabinieri di pattuglia sono intervenuti immediatamente sul posto, avvertiti telefonicamente dai vicini e, entrati nell'abitazione, hanno bloccato  e arresto l'uomo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna, medicata in guardia medica, ha riportato lesioni alla gamba destra guaribili in cinque giorni. L'arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato ai domiciliari in casa di un amico a Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparatoria in viale Grimaldi, coinvolte almeno sei persone: due i morti

  • Sparatoria in viale Grimaldi, si scava nel mondo della droga per cercare il movente

  • Coronavirus, Musumeci firma nuova ordinanza: cosa cambia adesso in Sicilia

  • Sangue in Corso Sicilia: accoltellato un uomo, residenti esasperati

  • Covid, Musumeci: "Mascherine obbligatorie anche all'esterno senza la distanza di un metro"

  • Incidente mortale a Trecastagni, perde la vita un minorenne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento