Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Acireale, il sindaco risponde alla lettera aperta scritta dai commercianti

"La distanza si conferma siderale. È mia intenzione confrontarmi con tutti, ivi compreso i cittadini, ma escludo ogni ipotesi di confronto", dichiara Barbagallo

Il sindaco di Acireale Roberto Barbagallo risponde alla lettera aperta divulgata nelle ultime ore dai commercianti acesi: “La forma, i contenuti, la grammatica istituzionale espressi in questa nota vergata da sedicenti commercianti, nel convincimento che non li rappresenta tutti, non merita, da parte di un rappresentante delle Istituzioni, nessun commento. La distanza si conferma siderale. È mia intenzione confrontarmi con tutti, ivi compreso i cittadini, ma escludo ogni ipotesi di confronto quando i fondamentali che lo animano derivano da strumentalizzazioni politiche che nulla hanno a che vedere con il bene della Città. La mia amministrazione ha la necessità di confrontarsi con i cittadini di Acireale, con i suoi operatori, con le sue famiglie, in un ambito sereno e costruttivo. Le azioni sgradevoli che si sono consumate in queste ultime ore non possono e non devono compromettere il cammino che abbiamo intrapreso che ha come punto di riferimento inamovibile il Cittadino, scritto in maiuscolo per il grande rispetto che gli è dovuto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acireale, il sindaco risponde alla lettera aperta scritta dai commercianti

CataniaToday è in caricamento