Cronaca

Adrano, litiga con il titolare di un bar e spara un colpo di pistola: arrestato

L'uomo, mentre si trovava all'interno di un locale nella piazza principale del paese, intento a consumare bevande alcoliche, ha assunto un atteggiamento scontroso con i banconisti poiché pretendeva la somministrazione di bevande senza essere di fatto munito del relativo scontrino fiscale. E' così cominciato un litigio con uno dei gestori del locale

Nella mattinata di ieri, intorno alle ore 11, la polizia del commissariato di Adrano ha arrestato un incensurato di 20 anni, A.C., ritenuto responsabile "dei reati di tentato omicidio aggravato da futili motivi, dall’uso di arma da fuoco, di violenza privata nonché di porto abusivo di arma da fuoco e detenzione abusiva di munizioni", come si legge nella nota inviata dalla polizia.

L'uomo, mentre si trovava all’interno di un locale nella piazza principale del paese, intento a consumare bevande alcoliche, ha assunto un atteggiamento scontroso con i banconisti poiché pretendeva la somministrazione di bevande senza essere di fatto munito del relativo scontrino fiscale. E' così cominciato un litigio con uno dei gestori del locale che ha cercato di allontanarlo dall’esercizio perché in evidente stato di agitazione.

A.C., dopo aver minacciato il gestore del locale di morte, si è allontanato dal posto e, tornato subito dopo armato di pistola, ha esploso dei colpi nei confronti del gestore senza colpirlo, dandosi subito dopo a precipitosa fuga.

Sul posto sono così intervenuti i poliziotti che hanno subito cominciato le ricerche dell'aggressore, successivamente rintracciato e arrestato presso la propria dimora di campagna dove veniva rinvenuta la pistola utilizzata nell’insano gesto. L'uomo, dopo gli adempimenti di rito, è stato condotto presso la Casa Circondariale “Piazza Lanza” di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adrano, litiga con il titolare di un bar e spara un colpo di pistola: arrestato

CataniaToday è in caricamento