Aeroporto, arrestato 27enne iraniano con documenti falsi

Il giovane iraniano presente su un volo arrivato da Istanbul ha esibito agli agenti della polizia di frontiera un passaporto rubato

Durante un’attività di verifica documentale effettuata dalla polizia di frontiera aerea all'aeroporto di Catania, nei confronti dei passeggeri di un volo proveniente da Istanbul, è statocontrollato un soggetto, che esibiva un passaporto rilasciato dalle autorità danesi.

Il documento  però, tramite la consultazione delle banche dati in dotazione, è risultato rubato. Dai controlli effettuati sono emerse alcune anomalie sulla pagina dati, in particolar modo alterazioni nella fotografia dell’intestatario. Gli agenti allora certi dell’esattezza delle proprie analisi, intuendo che si trattasse di un documento falso, sono riusciti in breve tempo a farsi dare dal passeggero le sue esatte generalità.

E' emerso quindi che si trattava di un cittadino iraniano, Samiengeaf Arefan, 27enne che ha ammesso di aver tentato l'ingresso in Italia e quindi nello spazio Schengen, cercando di eludere i controlli della polizia di frontiera. Pertanto, lo straniero è stato tratto in arresto per possesso di documento d’identificazione falso.

L’arrestato, su disposizione del sostituto procuratore di turno, è stato rinchiuso nelle camere di sicurezza della Questura in attesa del giudizio direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento