Area Marina Protetta “Isole Ciclopi” di Acitrezza: recupero reti abbandonate

Questa mattina, sono state recuperate reti di grandi dimensioni nei fondali posti dietro il Faraglione grande dell'Area Marina Protetta "Isole Ciclopi" di Acitrezza

Questa mattina si sono effettuate operazioni di recupero di reti abbandonate sui fondali dell’Area Marina Protetta “Isole Ciclopi” di Acitrezza. Grazie ai volontari subacquei dell’Associazione “Pro Natura Mare Nostrum” presieduta da e con l’assistenza dell’AMP, sono state recuperate reti di grandi dimensioni nei fondali posti dietro il Faraglione grande .

“Ringrazio i volontari che hanno reso possibile il recupero delle reti abbandonateha affermato il primo cittadino rivierasco, Drago- perché la loro esperienza è stata determinante in una zona in cui i fondali sono particolarmente profondi ed il recupero delle reti abbandonatI risulta difficoltoso”

.recupero reti in fondale AMP-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento