menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Area Metropolitana e differenziata, Dusty: "Percentuali che superano il 66 per cento"

"Risultati ottimali raggiunti grazie ad una stretta sinergia avviata tra Dusty, le amministrazioni comunali e i cittadini virtuosi attraverso azioni determinanti quali la tolleranza zero sui rifiuti non conformi e i controlli", si legge nella nota della Dusty

" I dati al 30 maggio 2020 della raccolta differenziata dei comuni dell'area Metropolitana di Catania serviti da Dusty (Mott'Anastasia, Sant'Agata Li Battiati, Gravina di Catania, San Gregorio, San Giovanni La Punta), sono confortanti e lusinghieri, con picchi superiori al 66%. Come nel caso di San Gregorio che all'avvio dell'appalto, il 2 gennaio 2020, aveva una percentuale del 32% e che con Dusty è arrivata al 66,20%", E' quanto si legge nella nota della Dusty.

"Risultati raggiunti grazie ad una stretta sinergia avviata tra Dusty, le amministrazioni comunali e i cittadini virtuosi attraverso azioni determinanti quali la tolleranza zero sui rifiuti non conformi e i controlli da parte degli agenti della Polizia municipale affiancati dagli operatori Dusty che hanno contrassegnato con un bollino rosso, i rifiuti non correttamente differenziati", spiegano.

Un progetto articolato su più fronti: riorganizzazione dei servizi di raccolta e modifiche nelle modalità di ritiro delle singole frazioni; consegna dei nuovi calendari e distribuzione delle attrezzature alle utenze commerciali; l'aumento dei giorni di ritiro della frazione organica nel corso della settimana; la separazione delle frazioni vetro, plastica, lattine, dalla frazione carta e cartone sia per le utenze domestiche, sia per quelle non domestiche; sensibilizzazione dei cittadini sulle buone pratiche della raccolta differenziata.

"L'ulteriore strumento essenziale senza il quale inevitabilmente crollano le percentuali della raccolta differenziata è la presenza e l'apertura continua dei Centri comunali di raccolta in quantità sufficienti alla popolazione residente, e le piattaforme di conferimento delle frazioni riciclabili che purtroppo in Sicilia sono poche e spesso chiuse. Se si analizzano i dati di Sant'Agata Li Battiati dove la percentuale annuale di media era del 52,92%, ottenuta anche grazie ai conferimenti dei cittadini al Centro comunale di raccolta, si evince come Dusty che ha avviato l'appalto l'1° marzo 2020, abbia registrato a fine maggio 2020 la percentuale del 49,72%, nonostante la chiusura del CCR per l'emergenza sanitaria Coronavirus, fino al 4 maggio. A Gravina di Catania la percentuale registrata prima dell'arrivo di Dusty, era poco inferiore al 30%; dall'avvio dell'appalto il 15 aprile 2020, a fine maggio, la percentuale è arrivata al 59%. A Motta Sant'Anastasia Dusty ha avviato l'appalto l'1° maggio 2020: in un solo mese di servizio, la percentuale è passata dal 29,65% ad un confortante 57,09%. A San Giovanni La Punta Dusty ha trovato all'avvio dell'appalto l'11 gennaio 2019, la percentuale al 31%; a fine maggio 2020 è del 52%", sono i dati forniti da Dusty. "È indispensabile - afferma Rossella Pezzino de Geronimo, amministratore Dusty - che ciascuno di noi lasci un segno positivo nella vita: un piccolo contributo all'evoluzione dell'uomo verso una dimensione più etica e responsabile. La lotta a difesa dell'ambiente - conclude - è una scelta obbligata da affrontare con coraggio e con uno spirito visionario e da veri combattenti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Svegliarsi di notte - I significati secondo la medicina cinese

Alimentazione

Curcuma: proprietà e benefici

Cura della persona

Manicure semipermanente senza lampada - Ecco come

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento