Cronaca

Preso mentre era sotto un'auto per rubare la marmitta catalitica

La refurtiva è stata restituita al proprietario mentre l’uomo è stato arrestato e relegato agli arresti domiciliari, con l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico

I carabinieri della stazione di Acireale hanno arrestato un pregiudicato di 34 anni, ritenuto responsabile di furto aggravato. La nuova frontiera del guadagno facile (ma illecito) si chiama “catalizzatore”, un componente dell’impianto di scarico delle auto che è tanto utile per la salvaguardia dell’ambiente quanto prezioso per commercianti senza scrupolo che, ricavandone preziose quantità di metalli "nobili" contenuti al loro interno, ne commissionano i furti con
relativi aggravi economici per le vittime del reato.

L’ultimo furto in ordine di tempo è stato sventato in via Guido Gozzano ad Acireale dove la pattuglia dell’arma ha sorpreso il ladro intento a smontare, mediante l’utilizzo di una smerigliatrice a batteria, il prezioso impianto di scarico da una auto in sosta.  La refurtiva è stata restituita al proprietario, mentre l’arrestato è stato relegato agli arresti domiciliari, con l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preso mentre era sotto un'auto per rubare la marmitta catalitica

CataniaToday è in caricamento