menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto Ferlito Francesco Graziano

Nella foto Ferlito Francesco Graziano

Figlio del boss Alfio Ferlito arrestato per estorsione dalla polizia

Francesco Graziano Ferlito, arrestato per aver cercato di ottenere 800 euro con il metodo del "cavallo di ritorno", è figlio del boss catanese Alfio Ferlito, assassinato nella “strage della circonvallazione”

La polizia di Stato ha arrestato Graziano Francesco Ferlito, Giacomo e Domenico Cannavò, per estorsione. I tre avevano chiesto infatti il "cavallo di ritorno" ad una persona che aveva subito il furto di una Fiat 500, denunciandone la scomparsa in questura. Durante la permanenza negli uffici di polizia, la vittima ha ricevuto una telefonata in cui l’ignoto interlocutore comunicava il prezzo da pagare (800euro) per rientrare in possesso dell’auto, indicando una piazza di Librino quale luogo di incontro.

L'arresto a Librino

La polizia si è quindi appostata e li ha arrestati non appena hanno intascato la somma pattuita con la vittima del furto. L’autovettura rubata, che era stata portata nella piazza di Librino da Ferlito e Cannavò Domenico Agatino, è stata restituita al proprietario.

Il figlio del boss assassinato

Ferlito Francesco Graziano è figlio del noto boss catanese Alfio Ferlito, assassinato a Palermo il 16 giugno del 1982 nella “strage della circonvallazione”. Espletate le formalità di rito, gli arrestati, indagati anche per ricettazione in concorso, sono stati associati presso la Casa Circondariale di Catania - piazza Lanza.

Nelle foto in basso gli altri due arrestati, Giacomo e Domenico Cannavò

Cannavo' Giacomo classe 1973-2 Cannavo' Domenico Agatino classe 1996-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Pancia piatta? Ecco il massaggo fai-da-te

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento