menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perseguita l'ex moglie minacciandola di morte: arrestato

"Se non te vai da Catania ti ammazzo": frasi di questo tipo erano all'ordine del giorno per una signora, costretta a rivolgersi ai carabinieri

La procura etnea ha ottenuto gli arresti domiciliari per un 51enne di Gravina, G.G., che perseguitava da tempo la sua ex moglie. Le indagini, coordinate dal pool di magistrati qualificati sui reati che riguardano la violenza di genere, hanno evidenziato come l’uomo, dopo la separazione dal coniuge, avvenuta nel maggio del 2015, abbia continuato fino ad oggi a stalkerizzarla, generando un forte timore per la sua incolumità. L’uomo, anche se già condannato dai giudici, poiché riconosciuto colpevole dei reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate sempre in danno della ex moglie, era tornato in libertà. Ha quindi continuato a perseguitarla, intimidendola con minacce telefoniche di questo tenore:  "Se non te vai da Catania ti ammazzo".

Il tutto pedinandola ed affrontandola in strada. Un giorno, mentre la donna si trovava dal meccanico con la propria auto le disse: "Se la macchina esce da qui te la brucio". Fino a non permetterle di intrattenere alcuna relazione con amici e soprattutto con uomini, come dimostrato in diversi episodi dove, l’accompagnatore della donna ha dovuto subire una esplicita minaccia di morte, che recitava: "Se continui ancora questa storia… gli sparo qui davanti a te".

Situazioni che l’hanno costretta a rivolgersi nuovamente ai carabinieri che, ricomponendo le varie accuse a carico dell’indagato, hanno consentito di raggiungere una nuova ordinaza di arresto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento