Cronaca Via Umberto / Corso Martiri della Libertà

Baraccopoli di corso dei Martiri, si svuota la prima fossa con l'autosgombero

Appena queste persone trovano un'altra sistemazione, lasciano le proprie baracche svuotandole e demolendole in modo da evitare che vengano occupate da altri. L'assessore Pennisi: "Sanno che il sostegno del Comune è dato a condizione che l'area venga liberata"

Entro domenica, la baraccopoli di Corso dei Martiri della Libertà sarà sgomberata. Si comincia, infatti, dalla prima "fossa" tra via Crispi e via Archimede. Romeni e bulgari stanno cercando una nuova sistemazione. Già 30 persone sono andate via: 8 sono ritornate al proprio paese grazie a un contributo per il biglietto aereo, mentre le altre hanno trovato un'abitazione per mezzo dell'attività svolta dalle associazioni del "presidio leggero" che hanno ricevuto l'incarico da parte dei Servizi sociali del Comune.

Per gli " ex abitanti" della baraccopoli sono previsti anche interventi per la qualificazione professionale, corsi di lingua, di educazione civica e sicurezza sul lavoro. E anche consulenza e assistenza familiare e sanitaria soprattutto per i minori.

La strategia utilizzata dal Comune, infatti, punta sull'autosgombero, come spiega l'assessore ai Servizi sociali Carlo Pennisi. Appena queste persone trovano un'altra sistemazione, lasciano le proprie baracche svuotandole e demolendole in modo da evitare che vengano occupate da altri. " Sanno che il sostegno del Comune - spiega l'assessore - è dato a condizione che l'area venga liberata".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baraccopoli di corso dei Martiri, si svuota la prima fossa con l'autosgombero

CataniaToday è in caricamento