Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Cannizzaro, protesi scadute ai pazienti? Vullo presenta un'interrogazione regionale

Protesi "stent" scadute impiantate ad un numero imprecisato di pazienti. Questo quello che sarebbe avvenuto nel reparto di Cardiologia dell'ospedale Cannizzaro tra il 2011 e gli inizi del 2013. A distanza di tempo il deputato regionale del Pd Gianfranco Vullo interviene

Protesi "stent" scadute impiantate ad un numero imprecisato di pazienti. Questo quello che sarebbe avvenuto nel reparto di Cardiologia dell'ospedale Cannizzaro di Catania tra il 2011 e gli inizi del 2013. A distanza di tempo il deputato regionale del Pd Gianfranco Vullo, in relazione a quanto sarebbe accaduto, ha presentato una interrogazione all'assessore regionale alla Salute: "Dopo quello che è successo al Cannizzaro di Catania, cosa sta facendo l'assessorato alla Salute per tutelare i pazienti dal rischio di protesi scadute? Quali iniziative sono state adottate, anche per evitare un possibile danno erariale alla Regione?" tuona il deputato.

Vullo chiede di conoscere, anche alla luce delle indagini giudiziarie e della procedura avviata dal Codacons per la quantificazione dei danni provocati dall'inserimento degli stent scaduti inseriti nelle arterie dei pazienti da loro rappresentati, "quali iniziative si intende adottare per il pronto ristoro dei pazienti incorsi nella scorretta condotta sanitaria e se non si preveda la sostituzione degli stent senza ulteriori costi per i pazienti"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cannizzaro, protesi scadute ai pazienti? Vullo presenta un'interrogazione regionale

CataniaToday è in caricamento