Cronaca

Comune parte civile nel processo per la morte del caposquadra Oikos

"L' amministrazione è certa - si legge in una nota del Comune - che il colpevole di questa assurda morte subirà le conseguenze dei suoi comportamenti". I funerali sono celebrati nella giornata odierna in Cattedrale alle ore 11

L’amministrazione comunale di Catania di stringe attorno alla famiglia di Nunzio Di Bella, il caposquadra dell’Oikos morto ieri dopo l’incidente avvenuto domenica scorsa causato da un manovale rumeno ubriaco che percorreva a quasi 160 chilometri orari la via Acquicella Porto. Il Comune si costituirà inoltre parte civile nel processo contro l'autore dell'incidente.

“L’ amministrazione è certa – si legge in una nota del Comune – che il colpevole di questa assurda morte subirà le conseguenze dei suoi comportamenti". Autorizzato l’espianto degli organi dai familiari, mentre funerali saranno celebrati questa mattina in Cattedrale alle ore 11.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune parte civile nel processo per la morte del caposquadra Oikos

CataniaToday è in caricamento