Cara Mineo, cooperative sociali: 11 persone rinviate a giudizio

La Procura di Caltagirone ha richiesto il processo per 11 soggetti coinvolti nell'inchiesta relativa alle cooperative sociali favorite dal Comune di Mineo nell'affidamento di alcuni servizi. Tra gli indagati anche il Sindaco Anna Aloisi

La Procura di Caltagirone ha richiesto il processo per 11 indagati accusati di aver  "acquisito in modo diretto o indiretto la gestione e il controllo delle cooperative sociali presenti nel territorio di Mineo e di lavori e servizi pubblici affidati dal Comune alle cooperative sociali riconducibili all'ex presidente del consorzio Sol Calatino, Paolo Ragusa, nel periodo compreso tra l'ottobre 2013 e agosto 2015". Il provvedimento è stato emesso dal procuratore Giuseppe Verzera e dal sostituto Anna Andreatta dopo una complessa attività d'indagine condotta da carabinieri della sezione di polizia giudiziaria di Caltagirone

Nell'inchiesta relativa alle cooperative sociali favorite dal Comune di Mineo nell'affidamento di alcuni servizi tra gli indagati, oltre Paolo Ragusa, con ruoli di vertice in diverse cooperative sociali, c'è anche il sindaco di Mineo, Anna Aloisi. I reati ipotizzati, a vario titolo, sono associazione a delinquere, concussione, corruzione, abuso d'ufficio e falso. Il Gip ha fissato l'udienza per il prossimo 5 aprile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento