Salvini sul Cara di Mineo: "Meno oneroso e affollato, va chiuso"

Lo rende noto il Viminale sottolineando che "la misura comporterà risparmi superiori a 10 milioni di euro in un anno"

Foto archivio

Meno oneroso e meno affollato": il Cara di Mineo, in provincia di Catania, passerà da 3mila a 2.400 ospiti, con un costo giornaliero per immigrato che scenderà da 29 a 15 euro. Lo rende noto il Viminale sottolineando che "la misura comporterà risparmi superiori a 10 milioni di euro in un anno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'obiettivo finale resta la chiusura - conferma il ministro dell'Interno Matteo Salvini - ma stiamo dimostrando di aver imboccato la strada giusta. Dalle parole ai fatti". Il Cara di Mineo, in passato, è arrivato a ospitare fino a 4mila cittadini stranieri, con gravi problemi igienico-sanitari e di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparatoria in viale Grimaldi, coinvolte almeno sei persone: due i morti

  • Sparatoria in viale Grimaldi, si scava nel mondo della droga per cercare il movente

  • Coronavirus, Musumeci firma nuova ordinanza: cosa cambia adesso in Sicilia

  • Cancro al colon-retto, nuova tecnologia per la diagnosi precoce

  • Dopo una festa alla Playa accusa i sintomi del Coronavirus, minorenne positivo in isolamento domiciliare

  • Sangue in Corso Sicilia: accoltellato un uomo, residenti esasperati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento