Vendevano abusivamente kit "anti Covid", 1 arresto e 2 denunce

E' accaduto ad Adrano. Uno dei commercianti abusivi, pregiudicato, si è scagliato contro i militari

Nel corso di un servizio di controllo i carabinieri di Paterò, con i colleghi di Adrano, hanno scoperto tre persone in una piazza adranita mentre stavano vendendo abusivamente dei “kit multiuso” per la protezione individuale. Durante il conseguenziale sequestro della merce però uno dei tre, il 34enne pregiudicato siracusano Francesco Razza è andato in escandescenze cominciando ad inveire contro i militari i quali, pertanto, hanno proceduto al suo arresto per i reati di minaccia a pubblico ufficiale, concorso in ricettazione, introduzione nello Stato e
commercio di prodotti con segni falsi e vendita di prodotti industriali con segni mendaci. Mentre gli altri due, un 54enne di Siracusa ed un 34enne di Melilli, entrambi pregiudicati, sono stati denunciati per le stesse motivazioni.

Nel prosieguo dell’attività sono stati controllati 2 esercizi commerciali ed elevate 3 sanzioni per il mancato utilizzo della mascherina protettiva inoltre, a seguito dei controlli effettuati per garantire il rispetto del codice della strada sono state contestate 3 sanzioni amministrative e decurtati 11 punti dalle patenti di guida, nonché identificate 27 persone e controllati 13 veicoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento